25 Views

Il mondo del gioco continua nei suoi sforzi per contrastare e vincere il rischio di sviluppare una dipendenza. Il gioco, se abusato, e soprattutto laddove non esercita un controllo serio sulla salute dei suoi utenti (specialmente nel gioco illegale), può portare allo sviluppo di patologie. È per questo che da tempo gli operatori, le imprese e le istituzioni stanno promuovendo un’azione congiunta per contrastare sul nascere questo fenomeno. In particolar modo dalla Gran Bretagna è arrivata l’arma innovativa e più efficace nel contrasto. Porta la firma della Bettting And Gaming Council, che ha deciso di scendere in campo con la Single Customer View, che permette di attenzionare il comportamento del singolo giocatore in modo tale da intervenire in caso di pericolo dovuto dallo sviluppo di una dipendenza.

I dati sulla ludopatia sono preoccupanti: secondo il report di Young People and Gambling, è cresciuto il gioco d’azzardo non controllato tra i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 16 anni. Le norme dicono che gli under 18 non potrebbero accedere al gioco, eppure ciò capita con gestori senza scrupoli e nel gioco illegale non controllato dal Governo. I casinò ADM stanno già correndo ai ripari, innanzitutto cercando di serrare i controlli per evitare che gli under 18 accedano alle videolottery e alle slot machine.

Tim Miller, direttore della Gambling Commission, ha spiegato: “Abbiamo accolto con favore l’impegno iniziale che abbiamo ricevuto dalle società di gioco d’azzardo e dal loro ente commerciale per sviluppare e provare una soluzione. Tuttavia, abbiamo anche riconosciuto le domande che esistevano su come raggiungere questo obiettivo in modo conforme alla legge sulla protezione dei dati. Ecco perché abbiamo collaborato con il Commissario per le informazioni in una fase iniziale e siamo lieti che siano stati in grado di fornire assicurazioni che i requisiti sulla protezione dei dati non devono costituire un ostacolo al progresso”.

La Single Customer View permetterebbe di tenere sotto controllo il singolo comportamento negativo – grazie all’analisi dei dati – e ridurre i danni.

In Italia la sfida contro la ludopatia viene condotta con grandi sforzi dagli operatori insieme all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e con il supporto dei decreti legge emanati dallo Stato. Uno dei provvedimenti è stato quello di rendere ben chiara la necessità di essere maggiorenne prima di iscriversi ad un sito di gambling. Eppure, c’è ancora tanto da fare e l’innovazione della Single Customer View – analizzando dati, eventi e comportamenti di un singolo utente grazie ai Big Data – può essere uno step importanti. Numerose aziende stanno implementando i loro piani con questa visione, per fornire ai propri clienti un’esperienza migliore, personalizzata e curata. Con il mondo del gambling, l’ulteriore vantaggio sarebbe quello di fornire un’esperienza anche sicura.

Comments

comments