50 Views

Montermini_Schirò_podiumSuperlativa prova di Montermini-Schirò nella penultima gara della serie internazionale. Ora la Ferrari 458 del team trevigiano guida la classifica per un solo punto in vista dell’atto finale, in diretta televisiva su RaiSport 2 domenica 2 novembre alle 13.55

Barcellona (Spagna), 1° novembre 2014 .La Scuderia Villorba Corse ha vinto gara-1 dell’appuntamento finale dell’International GT Open a Barcellona riportando la Ferrari 458 in testa al campionato. In Spagna corsa superlativa del pluricampione emiliano Andrea Montermini e del talentuoso 20enne milanese Niccolò Schirò. Al volante della supercar di Maranello, perfettamente preparata dagli uomini della squadra trevigiana diretta da Raimondo Amadio, Montermini, con una perfetta partenza dalla terza fila, si è immediatamente portato al 3° posto, posizione strategicamente mantenuta dal campione in carica fino al cambio pilota di metà gara. Schirò ha completato la rimonta artigliando la leadership di gara con un sorpasso da manuale sulla Corvette in quel momento in testa. Al termine, grande festa sul podio per la scuderia italiana, che con Montermini-Schirò guida ora la classifica assoluta per un solo punto alla vigilia dell’ultima e decisiva gara. Domenica 2 novembrel’equipaggio Villorba si schiera al via di gara-2, sulla distanza di 60 minuti, con bandiera verde prevista alle 13.55 e trasmissione in diretta tv su RaiSport 2. Live streaming disponibile sul sito ufficiale www.gtopen.net (cliccando su WEB TV).

È stata una corsa stupenda – dice Montermini –; ma il lavoro decisivo inizia ora. Siamo stati perfetti nel preparare la nostra Ferrari fin dai test di giovedì e la 458 è stata ultra-competitiva. Ora siamo un punto avanti, in pratica è nulla ed è proprio per questo che tutto si decide proprio all’ultima gara.”

Soprattutto nel giro di rientro dai box sapevo che dovevo stare davanti ai primi rivali sull’altra Ferrari – commenta Schirò –; ci sono riuscito. Poi non è stato facile, ma abbiamo sorpassato la Corvette e a quel punto pensato a gestire bene gli pneumatici negli ultimi giri.”

Comments

comments