ATT1È un podio cruciale per continuare la lotta al titolo quello conquistato dalla Scuderia Villorba Corse con Niccolò Schirò e Giovanni Berton al volante della Ferrari 458 GT3 nella gara-2 del penultimo round del Campionato Italiano GT a Misano. Scattati dalla quarta casella della griglia di partenza, prima il 21enne driver milanese e da metà corsa il veneziano di Cavarzere classe 1981 hanno sempre lottato per le posizioni di vertice e dopo un’emozionante rimonta nei giri finali hanno concluso al secondo posto a due soli decimi dalla vittoria. Per il team trevigiano diretto da Raimondo Amadio si tratta di un risultato fondamentale che ora garantisce a Schirò-Berton e alla Ferrari della Villorba Corse, la prima delle supercar di Maranello al traguardo nella gara domenicale, di giocarsi le chance per la conquista del titolo tricolore nel finale thrilling del Mugello. Peccato invece per quanto successo in gara-1 sabato, quando l’equipaggio della Ferrari numero 88 ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di una foratura alla gomma posteriore destra nelle battute finali. In ogni caso ora Schirò-Berton sono risaliti al secondo posto della classifica generale e la super gara-2 disputata sul circuito romagnolo porta a 7 su 12 gare il numero di podi conquistati in stagione, a dimostrazione della grande continuità di risultati e della competitività del pacchetto tecnico e della squadra.

Il team principal Amadio commenta così il weekend tricolore di Misano: “Dopo il detrito che ha forato uno pneumatico della nostra Ferrari in gara-1 cogliere una vittoria in gara-2 sarebbe stato ancora più importante, ma in ogni caso per noi quelli del secondo posto di oggi sono punti pesanti. Ci siamo rimessi in gioco e questo è quanto di buono prendiamo volentieri da questo fine settimana. E ora sarà veramente una grande guerra sportiva e agonistica l’appuntamento finale del Mugello”.

Calendario Campionato Italiano GT: 3 maggio Vallelunga; 31 maggio Monza; 28 giugno Imola; 12 luglio Mugello; 13 settembre Vallelunga; 27 settembre Misano; 18 ottobre Mugello.

Comments

comments