233 Views

Il regno di Camelot è minacciato da un grave pericolo incombente. Il tremendo e temuto stregone Ansalom ha rapito la regina Ginevra e nessuno dei cavalieri della Tavola Rotonda sembra disponibile per occuparsi del suo salvataggio. Per questo motivo, il potente mago Merlino ha richiamato dal presente un giovane valoroso che, per affrontare i pericoli e portare a termine la missione di soccorso dell’amata di re Artù, prenderà il controllo del corpo di Pip, un giovane ragazzo che abita in una fattoria fuori da un vicino villaggio. Per riuscire dell’intento dovrà entrare all’interno del tremendo castello di tenebra, sconfiggere i nemici, tra cui il temuto stregone, superare gli ostacoli e riportare la sovrana a casa.

Una delle più note saghe di libro-gioco torna nelle librerie italiane grazie alla nuova edizione cartonata firmata da Raven Distribution e dall’etichetta Vincent Book. Grailquest, ben noto ai lettori della Penisola con il nome di Alla Corte di Re Artù, è tornato con il primo capitolo di una saga che si dipana per otto volumi e firmata da James Herbert Brennan: Il Castello di Tenebra. Se questa è la più famosa delle saghe di libro-giochi dello scrittore britannico, non è certo l’unica, avendo realizzato anche Horror Classic e Fire*Wolf, ma avendo dato vita anche a molti romanzi, saggi e diversi giochi di ruolo.

Uno degli elementi più tipici della saga di Grailquest è la chiave di lettura: l’autore ha infatti inserito spesso situazioni di ilarità e comicità assurda accanto all’azione e all’avventura. Queste traspaiono in molteplici situazioni, nei dialoghi e anche negli stessi dettagli: si pensi ad esempio alla giovane spada parlante del protagonista, Excalibur Junior, un’arma sovente lamentosa e schizzinosa. Lo stile scorrevole, le atmosfere assurde e la suspance dell’azione e delle situazioni che vengono a svilupparsi tra i paragrafi del libro, rendono il Castello di Tenebre un titolo piacevole, sempre interessante e divertente nonostante la sua non più giovane età.

Il sistema di gioco è semplice, si basa sui classici punti vita, sul lancio di uno o due dadi da sei e di un registro da tenere aggiornato con equipaggiamento e monete. Alcuni oggetti poi possono essere tenuti anche per successive avventure, offrendo un chiaro vantaggio per chi vorrà proseguite l’avvincente avventura nel regno di Camelot con gli episodi successivi. All’interno delle pagine di Grailquest 1 ci sono alcuni quesiti da risolvere, enigmi da superare e combattimenti da vincere per ottenere talvolta qualche utile indizio che fornisca suggerimenti per evitare di concludere l’avventura prima del tempo finendo al temutissimo paragrafo 14.

La copertina è realizzata da Francesco Biagini, mentre le illustrazioni sono opera di Alessandro Marzano. La stessa sovracopertina è utile come mappa generica per l’avventura, un benefico aiuto che può essere sfruttato per evitare di perdersi tra stanze e corridoi dell’antico maniero. In alternativa un foglio di carta e una matita consentiranno di disegnare la planimetria del castello per orientarsi tra quei bui e pericolosi cuniculi ricchi di trappole e di famelici mostri affamati di sventurati e sprovveduti avventurieri.

Titolo: Il castello di Tenebra

Collana: Grailquest 1

Autore: James Herbert Brennan

Editore: Raven Distribution – Vincent Books

Comments

comments