Quale miglior scelta se non un aspirapolvere senza filo per mantenere pulita la propria casa in modo comodo e veloce? Esistono diversi tipi di aspirapolvere senza filo, dai più tecnologici a quelli più economici e semplici, dotati di funzionalità base.

Per anni abbiamo creduto che un aspirapolvere senza filo è sì un oggetto comodo ma caratterizzato dalla ridotta autonomia, perché siamo abituati all’idea secondo cui l’alimentazione a corrente offre una maggiore autonomia agli elettrodomestici. L’autonomia è proporzionale alla qualità e alla tecnologia della batteria presente al suo interno.

Continua a leggere questo articolo per avere tutte le informazioni da conoscere sull’aspirapolvere senza filo prima di procedere con l’acquisto.

I vantaggi dell’ aspirapolvere senza filo

I produttori degli aspirapolveri senza fili mettono a disposizione una serie di funzionalità vantaggiose per i consumatori, che permettono di pulire in modo pratico e veloce tutta la casa.

Il tempo di attivazione di un aspirapolvere senza filo è ridotto rispetto ad un tradizionale aspirapolvere collegato alla presa elettrica, inoltre, può essere riposto ovunque insieme alla stazione di ricarica messa a disposizione dall’azienda produttrice.

Questi tipi di aspirapolvere, come l’aspirapolvere dyson v10 sul sito QVC, sono molto pratici e permettono di muoversi liberamente in tutta la casa, senza aver paura di attorcigliare il filo sulle gambe o rischiare di cadere e farsi male. In pochi minuti è possibile pulire un ambiente della casa e passare successivamente ad un altro ambiente, cambiando velocemente le impostazioni di pulizia.

Le tipologie di aspirapolvere senza filo

Esistono in commercio tante e diverse tipologie di aspirapolveri senza fili, che permettono di rispondere a tutte le esigenze dei consumatori:

  • Aspirapolvere manuale: come l’aspirabriciole, ovvero piccoli aspirapolveri sempre disponibili e pratici, che si adattano perfettamente agli spazi ristretti come i sedili della macchina.
  • Scopa elettrica: l’aspirapolvere senza filo più diffuso tra le case, sono maneggevoli e comodi, riescono a pulire anche negli angoli più difficili come tra le sedie o sotto i tavolini.
  • Aspirapolvere senza filo: il vero aspirapolvere, caratterizzato da una grande potenza e dalla lunga durata della batteria. Massima applicazione in praticità d’uso e flessibilità, presenta numerose funzionalità e strumenti per pulire su diverse superfici. Un esempio di aspirapolvere senza filo di alto livello è Dyson.
  • Robot aspirapolvere: la tipologia più tecnologica, sofisticata e costosa. Totalmente automatica, è in grado di pulire un intero ambiente senza il supporto umano, basta programmare e attivare l’aspirapolvere.

Come scegliere l’aspirapolvere senza filo adatto alle proprie esigenze

Prima di acquistare un aspirapolvere è importante chiedersi per cosa serve, in quali ambienti della casa verrà utilizzato, quante volte e in che modo. L’uso dell’aspirapolvere cambia la scelta della tipologia da acquistare, se una semplice scopa elettrica o un vero e proprio aspirapolvere senza filo potente e con lunga durata.

Anche la conoscenza delle superfici da pulire è importante, che tipo di pavimento è presente negli ambienti della casa e come deve essere pulito. Un parquet, ad esempio, necessita di delicatezza e molta attenzione durante la pulizia. Gli aspirapolveri senza fili hanno in dotazione diverse spatole e accessori utili per diverse superfici.

Un occhio di riguardo per l’impugnatura e l’ergonomia, l’aspirapolvere senza filo deve poter essere sostenuto a mano libera quindi l’impugnatura deve essere pratica e comoda, in modo da sostenere l’oggetto naturalmente. Il materiale morbido dell’impugnatura può favorire la presa e ridurre l’affaticamento della mano.

Per l’affaticamento, però, il peso dell’aspirapolvere fa la differenza. Nella maggior parte degli aspirapolveri senza filo moderni, i materiali sono resistenti e leggeri, non superano i 5 kg.

Infine, un elemento fondamentale è il serbatoio di raccolta: un serbatoio piccolo costringe la persona a fermare la pulizia ed effettuare di continuo lo svuotamento. Un serbatoio di uno/due litri, permette di pulire un intero ambiente senza fermarsi.

Comments

comments