40 Views

Saranno centoquindici, a sfidarsi sulle prove speciali “disegnate” da Automobile Club Lucca, Maremmacorse 2.0 e New Lucca Corse. La cinquantasettesima edizione della Coppa Città di Lucca – in programma nelle giornate di venerdì e sabato – ha confermato il fermento espresso dal plateau rallistico regionale nei mesi ante gara, elevando la manifestazione “in testa” al gradimento dei partecipanti alla Coppa Rally di Zona 6. Dodici, le vetture di classe Rally2 – la categoria di riferimento – che si contenderanno il miglior riscontro cronometrico sulle prove speciali “Boveglio”, “Pizzorne” e “Bagni di Lucca”; tre, i marchi rappresentati nel confronto al vertice ovvero Skoda, Volkswagen e Citroën: elementi che garantiranno all’appassionato pubblico contenuti di grande spessore. Ha confermato la propria adesione alla quinta manche del “CRZ 6” il vincitore dello scorso anno, Luca Pierotti, atteso sulle strade della provincia al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo che condividerà con la copilota Manuela Milli. Il pilota “di casa”, con l’occasione, chiuderà la parentesi legata ad un anno di inattività, con l’ultimo impegno affrontato proprio sulle strade proposte dalla precedente edizione della gara, archiviata con la conquista del primo gradino del podio assoluto. Una sfida, quella espressa nel weekend, che chiamerà in causa altri grandi esponenti del rallismo nazionale: su tutti il lucchese Rudy Michelini, tra i protagonisti del Campionato Italiano Assoluto Rally ed al “via” su Volkswagen Polo Rally 2, vettura che sta caratterizzando le sue ultime stagioni sportive. Al fianco del driver – dieci volte vincitore del confronto – siederà Luca Spinetti. Confermata anche la presenza di Luca Panzani, secondo assoluto nella passata edizione della gara, atteso al volante della Skoda Fabia Rally2. Per il pilota lucchese, vincitore del Rally del Carnevale di inizio stagione, l’occasione di poter regalare alla propria programmazione un altro “acuto”, da condividere con il copilota Francesco Pinelli. Cercherà conferme, in ottica Finale Nazionale Coppa Italia, il parmense Roberto Vescovi. Il leader nella classifica regionale, fresco vincitore al Rally di Reggello, sarà chiamato ad una condotta rivolta alle alte sfere del confronto assoluto, facendo leva sulle buone sensazioni destate al volante della Skoda Fabia Rally2, insieme alla codriver Giancarla Guzzi. Esordio al volante della Citroën C3 Rally2 per Fabio Pinelli, attualmente secondo nelle gerarchie della Coppa Rally di Zona 6. Il pilota pistoiese avrà al suo fianco Francesco Magrini, confermato nel ruolo di copilota. Presenza di spessore anche quella di uno dei protagonisti di International Rally Cup, Gianluca Tosi, atteso sulla pedana di partenza su Skoda Fabia Rally2 Evo, insieme al codriver lucchese Nicola Angilletta. Occhi puntati anche su Lazzareschi-Quiriconi (Skoda Fabia Rally2), Ceccato-Tessaro (Skoda Fabia Rally2), Rossi-Bernardi, con il pilota garfagnino chiamato a confermare il buon feeling con la Citroën C3 Rally2, Sgadò-Panzani (Skoda Fabia Rally2), D’Alessandro-Biagi e Pieretti-Baldacci, equipaggi anch’egli presenti su Skoda Fabia Rally2. Nel panorama dedicato alle vetture a due ruote motrici, i riflettori saranno puntati sulle Renault Clio S1600 di Stefano Gaddini e Iacopo Innocenti, con il driver tornato al volante della vettura francese a distanza di tre anni e quella portata in gara da Lorenzo Nesti e Federico Grilli, protagonisti sul podio del Rally Valdinievole di maggio. Tra le vetture di classe R3, rinnovata la sfida tra le Renault Clio di Fanucchi-Bernardi e Simonetti-Demari. Interessate al vertice del confronto a trazione anteriore saranno gli esemplari di classe Rally 4: la Peugeot 208 di Betti-Moriconi (leader nella classifica di classe della Coppa Rally di Zona 6) e quelle di Mori-Dinelli, Sardelli-Giovacchini ed Ancillotti-Sanesi. Saranno “della partita” anche Paolo Moricci e Paolo Garavandi, equipaggio che avrà a disposizione la Renault Clio RS Line Rally4. Grande curiosità legata alla presenza di un esemplare di Toyota GR Yaris Evo 22, quella su cui faranno leva Alessandro Ciardi e Alessandro Tondini, con il pilota pistoiese reduce dalla terza posizione nella GR Yaris Rally Cup sulle strade del Rally di Roma Capitale. Non staranno certo a guardare Mauro Lenci e Giuseppe Tricoli, attesi sui sedili della Peugeot 306 che – per molte stagioni – ha monopolizzato i vertici della classifica regionale.

I PROTAGONISTI

Saranno affidate a quindici equipaggi portacolori, le ambizioni di Jolly Racing Team. A capitanare la rappresentativa sarà Luca Panzani, atteso protagonista al volante della Skoda Fabia Rally2 condivisa con Francesco Pinelli. Per il driver portacolori, secondo assoluto nella precedente edizione della gara, l’occasione di regalare continuità ad una stagione sportiva che lo ha visto vittorioso al Rally del Carnevale e primo nella classifica “due ruote motrici” al Rally di Reggello. Occasione di conferma anche per Lorenzo Nesti (nella foto a lato) e Federico Grilli, chiamati alla replica dell’ottima performance espressa sulla Renault Clio S1600 al Rally Valdinievole, teatro dell’esordio sulla vettura da parte del pilota larcianese. Sulle caratteristiche di una Renault Clio S1600 faranno leva anche Gianfranco Masi e Sabrina Cintolesi, attesi alla loro seconda chiamata stagionale. Lorenzo Ancillotti, con il fratello Cosimo alle note, si propone come uno dei protagonisti della classe Rally4, categoria che vedrà allo “start” anche Giuseppe e Simone Carli: entrambi gli equipaggi disporranno però di esemplari R2, vettura che avranno a disposizione anche Andrea Lenzi e Riccardo Carabellese. Esordio sulla Renault Clio Williams per Massimo Lentini, alla prima collaborazione con Massimo Cesaretti. Il pilota lucchese, già presente sulle strade della provincia ad inizio stagione con il Rally del Carnevale, farà leva sulle caratteristiche della vettura cercando di esprimere la bontà delle qualità velocistiche mostrate in precedenza al volante della Peugeot 205. Una vettura, la Renault Clio Williams, che continua a recitare un ruolo importante nelle classifiche riservate alle due ruote motrici e di cui disporranno anche Fabio Spinelli e Simone Gabbricci. Nella classe N3, riflettori puntati su Massimo Bruschini e Alessandro Bonari, equipaggio reduce dalla vittoria di classe al Rally degli Abeti e che cercherà il bis su Renault Clio RS. Sonorità e linee importanti, quelle proposte da Luca Bertolozzi e Chiara Lombardi, equipaggio in gara su Peugeot 106 Kit. Peugeot 106 ma di classe A5 per Luca Flosi e Antonio Pellegrino, esemplare che – nella sua versione di classe N2 – verrà interpretata da Flavio Giannini e Dario Giacomelli. Ambiziosa occasione di conferma per Giacomo Franceschini e Andrea Canapai, su Fiat Seicento Sporting, attesi ad un confronto di grandi contenuti dal punto di vista numerico e qualitativo. Nella classe N1, a rappresentare Jolly Racing Team saranno Daniele Benedetti e Gabriele Dini – su Rover Mg ZR 105 – con Andrea Guidi e Marco Carmignani attesi su Peugeot 106.

Tra i copiloti di scuderia, saranno presenti Alessio Pellegrini, Giovanni Foscarini e Nicolò Micheletti.

E’ pronto a dare battaglia sulle strade di casa e al quinto impegno stagionale, Rudy Michelini (nella foto a lato),  portacolori della scuderia Movisport cercherà conferme al volante della Volkswagen Polo Rally2 equipaggiata con pneumatici Pirelli, messa a disposizione dal team HK Racing e condivisa con il copilota Luca Spinetti, compartecipe di un impegno esclusivamente rivolto alla “messa a punto” della vettura in vista dei prossimi appuntamenti messi in programma dal Campionato Italiano Assoluto Rally. Per Rudy Michelini, i chilometri espressi dalle prove speciali “Boveglio”, “Pizzorne” e “Bagni di Lucca” saranno occasione per ottimizzare il feeling con le nuove modifiche proposte dal team, quelle che dovrebbero rivelarsi più congeniali alle sue caratteristiche di guida. Una gara test, quindi, per il driver lucchese, già dieci volte vincitore della gara ed atteso alla partenza nelle vesti di principale indiziato alla conquista del vertice assoluto. “Sarà una gara nella quale, insieme al team, cercheremo di valutare le soluzioni pensate in vista del Rally 1000 Miglia – il commento di Rudy Michelini – un cambio di rotta dal punto di vista tecnico concertato con il team che valuteremo chilometro dopo chilometro. La Coppa Città di Lucca ha per me un sapore particolare, è la gara di casa, quella dove ho vinto dieci volte e che non può essere considerata esclusivamente una gara test. Il pensiero, però, non dovrà andare al cronometro ma alle sensazioni destate dalla guida della Polo. Al mio fianco tornerà Luca Spinetti, copilota con il quale ho condiviso la vittoria a Lucca tre anni fa”.

LE VALIDITÀ: SFIDE NELLA SFIDA

La 57^ Coppa Città di Lucca sarà valida come quinto appuntamento della Coppa Rally di Zona 6 ed appuntamento fondamentale negli equilibri del Premio Rally Automobile Club Lucca, serie alla sua diciassettesima edizione. I chilometri di gara saranno palcoscenico anche dei confronti relativi a R Italian Trophy, Michelin Zone Rally Cup e Trofeo Rally Toscano. Molti, i riconoscimenti intitolati alla memoria di personaggi che hanno legato la propria esistenza al motorsport lucchese: al vincitore della classe Rally2 sarà consegnato il 3° Memorial Renato Fruzzetti, al vincitore della classe Rally4 il 2° Memorial Moreno Galliani mentre, al primo classificato della classe A7, il 2° Memorial Remo Puccetti. Al primo equipaggio femminile all’arrivo sarà riservato il 4° Memorial Catelani-Gazzè mentre, al primo licenziato AC Lucca classificato, sarà consegnato il 2° Memorial Calogero La Porta, indimenticato vice presidente dell’istituzione automobilistica provinciale. Sulla pedana d’arrivo, davanti al Caffè delle Mura, saranno consegnati anche il 19° Trofeo Filippo Garzelli, riservato al primo Under 25 e la 3° Targa Claudio Ricciardi, dedicata al confronto Over 55. Al centro del premio messo in palio dal comune di Bagni di Lucca, il miglior tempo espresso dagli esemplari “R2B” sulla prova speciale ospitata. La 57^ Coppa Città di Lucca sarà anche occasione per ricordare Stefano Salotti, recentemente scomparso ed al quale sarà dedicato un memorial riservato al primo classificato della classe S1600. La spettacolarità sarà elemento decisivo per la conquista del 6° Memorial Mario Montagni, consegnato al pilota che sarà giudicato come il più spettacolare in gara.

 COLORIAMO LA COPPA CITTÀ DI LUCCA: INIZIATIVA DI SOLIDARIETÁ A SOSTEGNO DI CURE CLCN4

Non solo spettacolo ed agonismo ma anche solidarietà: Automobile Club Lucca sarà parte integrante di una comunione d’intenti rivolta al sostegno di CURE CLCN4, realtà legata alla ricerca scientifica mirata a scoprire nuovi ed efficaci trattamenti per individui affetti da malattie correlate a mutazioni di CLCN4 ovvero una rara condizione genetica che causa disabilità intellettiva ed altri problemi come epilessia, disturbi comportamentali, disturbi del movimento e microcefalia. Nel corso delle verifiche pre-gara verranno raccolti fondi a sostegno dell’iniziativa: ad ogni equipaggio aderente, verrà consegnato un adesivo da applicare alla vettura, di modo da colorare la Coppa Città di Lucca e rendersi partecipi di un confronto da vincere, tutti insieme.

IL PROGRAMMA DI GARA

“Pizzorne”, “Boveglio” e “Bagni di Lucca”: queste le prove speciali che assegneranno le posizioni assolute e di categoria della 57^ Coppa Città di Lucca.  Tre tratti cronometrati che, ripetuti per due volte, garantiranno sessantacinque chilometri di puro agonismo, con partenza da Via Catalani – proprio di fronte alla sede di Automobile Club Lucca – ed arrivo al Caffè delle Mura, location che già preannuncia il pubblico delle grandi occasioni. La gara sarà strutturata in un’intera giornata, con la bandiera tricolore pronta a sventolare alle ore 14:11 di sabato 30 luglio. L’arrivo, programmato per le ore 21:39, garantirà all’appuntamento una cornice di grande impatto, attesa a più riprese dopo lo stop imposto dallo stato emergenziale legato al Covid-19. Ad alzare i toni, nelle fasi successive alle operazioni di verifica tecnico sportiva, saranno i chilometri “disegnati” per lo shakedown, aperto ai concorrenti dalle ore 16 alle ore 20 di venerdì 29 ed ambientato in località Mutigliano.

Il cuore dell’evento, sede di Direzione Gara, Segreteria e Sala Stampa, sarà proprio Automobile Club Lucca, a conferma della bontà di un progetto che vede l’ente provinciale sempre più “casa degli sportivi lucchesi”. A disposizione dei team per le operazioni di parco assistenza, saranno adibiti gli ampi spazi di Via Don Baroni, nell’area che da anni è parte integrante della manifestazione e che è in grado di garantire un’adeguata accoglienza all’appassionato pubblico previsto. Un format snello ma che – nell’arco di due giorni – garantirà al territorio le sensazioni positive garantite a quella che è divenuta una “classica” dell’estate rallistica toscana, capace di attirare l’interesse del panorama nazionale. Un evento pronto ad abbracciare – oltre a Lucca – i comuni di Bagni di Lucca, Villa Basilica e Capannori.

 

 

 

 

 

 

Comments

comments