Incetta di premiazioni per Villorba Corse ad Abu Dhabi, dove la scuderia trevigiana ha vissuto un weekend ad alta competitività conquistando tre podi con tutte le tre vetture schierate alla 12 Ore del Golfo. Nell’ormai tradizionale e sempre più prestigioso appuntamento endurance di fine stagione il team diretto da Raimondo Amadio ha concluso al secondo posto al rientro nella classe LMP3 festeggiando la “medaglia d’argento” con l’equipaggio svizzero formato da Michele Calamia, Stefano Monaco, Roberto Pampanini e Nicolas Sturzinger al volante del prototipo Ligier JS P3. In classe GT4, sono invece arrivati un argento e un bronzo per le due Maserati GranTurismo MC schierate: champagne sul secondo gradino del podio per i polacchi Piotr e Antoni Chodzen e il trevigiano Patrick Zamparini, a lungo in lotta per il successo finale sull’esemplare numero 50; terzo gradino del podio per il tedesco Thomas Herpell, Michele Camarlinghi, Matteo Franceschetti e l’altro trevigiano Giuseppe Fascicolo sulla numero 90.

Il team principal Amadio commenta così la positiva tre-giorni di Abu Dhabi, che ha concluso l’intensa stagione 2018 di Villorba Corse e dell’intero SVC The Motorsport Group: “Sono davvero felice di quanto dimostrato alla 12 Ore del Golfo. Abbiamo disputato un’ottima gara ed è stata una brillante esperienza per quanto abbiamo lavorato bene come squadra su molteplici fronti. Abbiamo portato a podio tre auto e undici piloti con delle prestazioni molto buone in pista. A breve sarà tempo di bilanci per il nostro gruppo e il capitolo di Abu Dhabi non potrà che farne parte. Abbiamo qualche settimana per riflettere su tutto quello che è successo nel 2018 nelle tante gare e nei vari campionati che abbiamo disputato. Vogliamo trarre spunto da tutte queste esperienze per lanciarci ancora più forti in quello che sarà un avvincente 2019”.

Comments

comments