69 Views

ufo(di Giulio Perrotta) Non è la prima volta che la NASA riprende oggetti volanti non identificati orbitanti nello spazio. Questa volta, e per la prima volta, li riprende mentre lasciano l’atmosfera terrestre.

Il 29 Giugno scorso, durante le riprese delle telecamere della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), sono stati catturati dagli obiettivi (che diffondevano le immagini in streaming attraverso alcune piattaforme telematiche) 3 UFO, di forma sferica/ovoidale e dall’aspetto apparentemente pulsante, lanciati a velocità apparentemente costante con traiettoria rettilinea.

La direzione è sconosciuta ma quel che è sicuro, e dal video emerge chiaramente, è che gli oggetti in questione provenivano dall’orbita terrestre e si muovevano nella direzione opposta, verso lo spazio libero.

In rete molti hanno pubblicato il video in questione; tra i primi: https://www.youtube.com/watch?v=AM5kqSXucao

Un video incredibile, di indiscutibile autenticità, credibile soprattutto perché:

a) proveniva dalle telecamere della Stazione Spaziale Internazionale;

b) le riprese vennero interrotte dopo l’apparizione degli oggetti volanti, diffondendo un solo comunicato stampa: “L’esperimento di High Definition Earth Viewing sta cambiando telecamera o è in corso una perdita temporanea del segnale della ISS. Please stand by“.

La NASA tace e nessuna notizia ufficiale è stata diramata. Silenzio stampa in piena regola.

Cosa si deve pensare dopo 3 mesi di silenzio? Un’operazione di insabbiamento della verità? Un progetto segreto che studia una nuova tecnologia in grado di affrontare i viaggi alla velocità della luce tra le stelle dell’Universo?

Qualunque sia il motivo, questo silenzio alimenta ferocemente i credenti del “complotto”, favorendo così tesi che tuttavia non trovano riscontro in prove oggettive e scientifiche, come spesso accade in altri avvistamenti.

In questo video sono raccolte decine di riprese provenienti dagli archivi NASA: https://www.youtube.com/watch?v=p0VaReDHNGU

Resta, anche in questo caso, il silenzio degli organi ufficiali e una serie di video che lasciano poco spazio alla fantasia.

Comments

comments