L’industria del franchising è in costante crescita: lo confermano diversi studi internazionali dai quali emerge come l’opzione del franchising sia allettante per molti imprenditori. Il motivo? La possibilità di evitare il peso di costruire un’identità commerciale da zero, appoggiandosi invece a quella già definita di nomi importanti nel panorama italiano o internazionale. A pensarci bene, questo trend era prevedibile nel momento in cui si analizzano i cambiamenti e le incertezze introdotti dagli anni di pandemia che abbiamo alle spalle. Aprire un’attività da zero è una scelta coraggiosa, ma quante sono le possibilità di riuscita? Spesso roppo poche. Con i franchising è diverso, perché se ci si affilia a un brand che gode di una certa popolarità, le probabilità di successo aumentano in maniera esponenziale. Ecco perché molti scelgono il franchsing: l’apertura di una nuova attività commerciale rimane una sfida non da poco, ma le sicurezze sono di certo maggiori.

Un’azienda che punta molto sull’allargamento del proprio business tramite franchising è la Thun, il famoso marchio altoatesino delle angeliche statuette in ceramica, anche se ormai si occupa della produzione di moltissimi articoli di altri settori al di fuori di quello decorativo. Se si condividono i valori aziendali di Thun, aprire un franchising può essere molto vantaggioso per i motivi che andiamo ad approfondire di seguito.

La semplicità della procedura di affiliazione

Richiedere l’affiliazione con Thun è un’operazione davvero semplice. È sufficiente collegarsi al sito dell’azienda, visitare l’apposita sezione relativa ai franchising e compilare questo form con le seguenti informazioni:

  • i propri dati personali con i relativi contatti;
  • i dati della società (nome, indirizzo, contatti ecc.);
  • le informazioni sull’ubicazione dei locali (indirizzo, numero vetrine, superficie magazzino, superficie spazio commerciale ecc.).

I requisiti necessari

Per approvare la richiesta di affiliazione, Thun richiede che i locali siano situati in centro città (minimo 60.000 abitanti) o in un centro commerciale, che abbiano una superficie minima di 70-80 m2, un magazzino di 20-30 m2 e due vetrine. Si richiede una fideiussione bancaria di €35.000 e un’assicurazione contro furti, incendi e R.C.

L’investimento di base da considerare ammonta a circa 1200 euro/mq (escluse le opere civili). L’azienda propone un contratto di 3 anni rinnovabile di anno in anno.

Perché aprire un franchising Thun: i vantaggi

L’apertura di un franchising Thun può essere vantaggiosa per un imprenditore che desideri avviare una nuova attività commerciale per vari motivi: alcuni di natura meramente pratica/economica, altri legati alla reputazione aziendale del marchio altoatesino, che costituisce una sorta di garanzia. Andiamo ad analizzare entrambi gli aspetti.

Brand reputation e popolarità del marchio

Il mondo Thun ruota attorno a tutta una serie di valori che, con l’espansione e il successo dell’azienda, sono entrati nell’immaginario dei consumatori. Ciascuno di noi, quando vede un prodotto Thun, lo ricollega ad alcune suggestioni che hanno a che fare con i concetti di famiglia, infanzia, magia. Gli articoli Thun, a partire dalle dolci figure in ceramica, sono immediatamente riconoscibili e trasmettono serenità, mettendoci in connessione con un mondo di fiaba.

Del resto, da sempre l’azienda altoatesina ha narrato la propria identità costruendola in maniera complessa, senza legarla semplicemente all’idea di vendita di oggetti da collezione. Dalle prime statuette in ceramica prodotte dalla fondatrice Lene Thun e suo marito nelle cantine di Castel Sant’Antonio, oggi Thun vanta lo status di autentico fenomeno sociale. In giro per l’Italia e non solo abbiamo Thun Caffè, Thun Club, e da diversi anni è attiva anche un’associazione di volontariato che opera nei reparti oncologici degli ospedali pediatrici. Insomma, quella di Thun è una realtà ampia che dialoga con i propri consumatori sulla base di una precisa filosofia che si fonda sull’idea di regalare gioia (regalare è il vero regalo, questo lo slogan di Thun che amava ripetere la contessa Lene). Fare propria questa tradizione attraverso l’attività di un franchising è un vantaggio non indifferente per chiunque decida di avviare un nuovo esercizio commerciale.

Servizi di supporto e agevolazioni economiche

Alcuni vantaggi di natura pratica derivanti dall’apertura di un franchising Thun si legano innanzitutto alla possibilità di ricevere assistenza e supporto in fase di apertura del nuovo esercizio, nonché sul vantaggio di avere il rifornimento senza alcun obbligo di pagamento anticipato. Diverse anche le agevolazioni economiche: Thun non richiede né fee di ingresso (la somma di denaro da versare al momento dell’avvio della nuova attività) né royalties (la quota da versare a cadenza mensile che spesso i franchisor richiedono). Questi benefici contribuiscono ad alleggerire parzialmente le spese, incoraggiando l’avvio della nuova attività.

Strumenti di marketing e prospettive di crescita online

Un altro vantaggio dell’affiliazione riguarda alcuni particolari strumenti di marketing messi a disposizione da Thun per allargare il giro di clienti. Il proprietario di un franchising Thun, infatti, può sfruttare il Thunity, la grande community virtuale che consente agli iscritti di rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità del mondo Thun. Le comunicazioni che vengono fornite alla community possono riguardare anche novità come l’apertura di nuovi franchising e la disponibilità di nuove linee di prodotti in un punto vendita specifico: si capisce come, in questo modo, sia possibile raggiungere fette di consumatori molto più ampie.

Al discorso della visibilità si lega anche la possibilità di dare una svolta al proprio business tramite la vendita dei prodotti online. Per un franchising, specialmente se facente capo a un marchio popolare come Thun, non è affatto difficile trovare marketplace ai quali affidare la vendita dei propri prodotti online (per esempio come Oraizen, che secondo la nostra opinione è tra i più affidabili sotto questo punto di vista). Questi possono occuparsi direttamente della distribuzione degli articoli o semplicemente fare da tramite per gli ordini. Certamente è un’occasione da non perdere per incrementare il business di un franchising, espandendo il proprio circuito commerciale grazie alla possibilità di vendere i prodotti in tutta Italia.

Comments

comments