12 Views

telethon1Sono stati selezionati i vincitori del bando di concorso Telethon 2014 per la ricerca sulle malattie genetiche rare. In Lombardia sono stati finanziati 16 gruppi di ricerca di Milano, Brescia, Pavia e San Donato Milanese, che hanno ottenuto complessivamente fondi per un valore di 3.545.090 euro destinati a individuare cause, meccanismi di evoluzione e possibili strategie terapeutiche per alcune malattie genetiche rare.

I progetti sono stati selezionati dalla Commissione medico scientifica di Telethon a seguito di un rigido processo di valutazione basato sul metodo del “peer-review”, letteralmente “revisione tra pari”, in grado di garantire rigore, trasparenza e oggettività. La commissione medico scientifica è composta da 32 scienziati provenienti da diversi Paesi nel mondo che si sono avvalsi a garanzia di una maggiore efficacia nella valutazione di 326 revisori esterni, ricercatori provenienti da 26 nazioni.

Complessivamente il bando 2014 di Telethon ha finanziato 40 progetti di ricerca di 60 centri italiani provenienti da 12 Regioni (Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Veneto) per un totale di 11.733.290 euro.

All’Università di Pavia verranno finanziati due progetti: Vittorio Bellotti del Dipartimento di medicina molecolare studierà le amiloidosi, un gruppo di malattie gravi, spesso fatali, causate dall’accumulo di proteine tossiche nell’organismo, mentre Lorenzo Magrassi del Dipartimento di scienze clinico-chirurgiche, diagnostiche e pediatriche studierà le cause dell’atassia-telangiectasia, una patologia neurodegenerativa ereditaria che si manifesta nei bambini di pochi mesi e li predispone ai tumori, immunodeficienza e invecchiamento precoce.

Tutti i vincitori del bando di ricerca Telethon 2014 in Lombardia

Pavia:

Vittorio Bellotti, Università di Pavia, Dipartimento di medicina molecolare ; Lorenzo Magrassi, Università di Pavia,Dipartimento di scienze clinico-chirurgiche, diagnostiche e pediatriche.

Milano:

Monica Nizzardo, Centro Dino Ferrari, Università degli Studi di Milano; Angelo Poletti, Università di Milano, Dipartimento di scienze farmacologiche e biomolecolari; Carla Taveggia, Fondazione Centro San Raffaele, Divisione di neuroscienze e INSPE; Daniela Tavian, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Elena Battaglioli Università di Milano, Dipartimento di biotecnologie e medicina traslazionale; Laura Calabresi, Università di Milano, Dipartimento di scienze farmacologiche e biomolecolari; Maurizio D’Antonio, Istituto scientifico San Raffaele, Divisione di Genetica e Biologia cellulare; Elisabetta Dejana, IFOM Fondazione Istituto FIRC di Oncologia Molecolare; Domenico Delia, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori; Donatella Caruso, Università di Milano, Dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari; Luca Rampoldi Fondazione Centro San Raffaele; Giuseppe Testa, Istituto Europeo di Oncologia, Dipartimento di Oncologia Sperimentale; Fabio Martelli del Policlinico San Donato, laboratorio di cardiologia molecolare di San Donato Milanese.

Brescia:

Barbara Borroni, Università di Brescia, Dipartimento di scienze cliniche e sperimentali.

I finanziamenti del bando 2014 vanno ad aggiungersi ai fondi Telethon che sostengono quotidianamente i centri di ricerca Tigem di Napoli, Tiget di Milano e il programma di carriere Istituto Telethon – Dulbecco. Dal 1991 a oggi Telethon ha investito in ricerca oltre 405 milioni di euro, ha finanziato più di 2500 progetti che hanno permesso di ottenere 9380 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e di sviluppare 27 diverse strategie terapeutiche per 25 malattie genetiche rare.

Per ulteriori informazioni www.telethon.it

Comments

comments