Tempo di motori roventi in Toscana, con il trofeo Maremma previsto per il prossimo weekend a Follonica ed articolato su nove passaggi cronometrati, nelle ripetizioni delle prove speciali “Gavorrano”, “Capanne” e “Marsiliana”, con tante squadre pronte a darsi battaglia.

Gara, una delle poche rimaste in calendario dopo la rimodulazione della stagione a causa della emergenza epidemiologica da Covid-19, che sarà completamente rivoluzionata rispetto al passato. Proprio questo particolare momento nell’aspetto socio-sanitario che si protrae dall’inizio anno ha costretto l’organizzazione di MaremmaCorse 2.0 a ripensare radicalmente l’evento per adeguarlo al protocollo previsto dalla Federazione, quindi riducendo tempi di svolgimento e chilometraggio complessivo come anche di distanze competitive.

MaremmaCorse 2.0 sottolineare chela gara, per disposizioni governative, sarà “a porte chiuse” per evitare assembramenti di persone. Quindi, lungo le prove speciali NON prevede zone specifiche per il pubblico. Tutte le aree nevralgiche della competizione non ammetteranno presenza di persone se non gli addetti ai lavori, nel numero previsto dal protocollo sanitario vigente.  Il parco assistenza, il riordino, la direzione gara oltre alla cerimonia di partenza e di arrivo permetteranno l’accesso solo al personale addetto ai lavori, con possibili limitazioni previste anche per gli operatori media.

Per far rispettare queste prescrizioni, i luoghi della gara, dalle prove speciali, ai riordinamenti ed al parco di assistenza, saranno presidiati da Forze dell’Ordine le quali avranno il compito di limitare gli accessi ai soli aventi titolo.

Saranno quattro, gli equipaggi schierati da BB Competition, un connubio d’intenti pronta a coinvolgere la scuderia spezzina, rappresentata in quattro diverse classi di appartenenza da affrontare con la consapevolezza di potersi ritagliare un ruolo di primo piano. Ritorno al volante della Skoda Fabia R5, dopo il “Ciocco” di agosto, per Giuseppe Iacomini. Per il pilota ligure si tratta della terza uscita stagionale, condivisa con il team Miele Racing – struttura che ha messo a disposizione la vettura boema – e con il copilota Nicola Angilletta, chiamato “alle note” dopo la collaborazione che lo ha interessato al recente Rally Città di Pistoia. Sul sedile della Renault Clio S1600 del team VSport siederà Giorgio Baisi, all’esordio in stagione ed affiancato da Massimo Moriconi. Per il portacolori di BB Competition, la possibilità di misurarsi nel confronto dedicato alla “millesei” d’oltralpe, ad un anno esatto di distanza dall’ultima occasione. Variazione “last minute” nello schieramento proposto dal sodalizio spezzino, con Claudio Arzà chiamato a sostituire l’indisponibile Paola Fedi. Un infortunio alla pilota, accusato a pochi giorni dal “via”, ha negato alla driver il ritorno all’agonismo dopo cinque anni di inattività. Una variabile che ha chiamato in causa Claudio Arzà che – con Simona Righetti a dettargli le note – tornerà sul sedile della Peugeot 208 R2B messa a disposizione dal team Top Rally. L’obiettivo, per l’equipaggio “di punta” della scuderia, è elevarsi nelle alte sfere del confronto riservato alle vetture a due ruote motrici.

Nel Trofeo Maremma Storico, a rappresentare i colori di BB Competition sarà Efisio Gamba. Per il pilota elbano, protagonista sulle strade del recente Rallye Elba Storico, l’occasione di confermare le ottime sensazioni destate al volante della Peugeot 205, vettura che condividerà con Maurizio Olla. Una partecipazione nutrita, quella proposta dalla squadra ligure sulle strade dell’entroterra follonichese, imbastita a distanza dall’ultima apparizione agonistica sull’asfalto dello slalom Mignanego-Giovi, contesto che ha visto due portacolori centrare i propri obiettivi. A vincere nella classe N 2000 è stato Mirco Martinetti, al volante della Renault Clio Williams mentre, secondo nella classe A 2000, ha concluso Stefano Iani, la cui presenza era esclusivamente legata all’obiettivo di perfezionare il feeling con la Honda Civic, vettura utilizzata con soddisfazione al Rally di Casciana Terme.

Pronta a dire la sua anche MM Motorsport che schiererà due esemplari di Skoda Fabia R5 ed una Renault Clio S1600. Al volante della “boema” a trazione integrale salirà Roberto Tucci, chiamato ad una performance rivolta alle alte sfere della classifica assoluta. Affiancato da Giampietro Micalizzi, il pilota di Venturina farà leva sulle sensazioni destate nell’edizione 2019 del confronto, mandata in archivio con un’esaltante seconda posizione assoluta. A poter contare sulle potenzialità della Skoda Fabia R5 sarà anche Pierluigi Della Maggiora, chiamato alla quinta apparizione stagionale al volante della vettura. Un impegno che il driver pisano affronterà condividendo l’abitacolo con Valerio Favali, parte integrante di una comunione d’intenti caratterizzata da ambizioni da “top ten”. A far leva sulle caratteristiche della Renault Clio S1600 sull’asfalto “di casa” sarà il follonichese Emanuel Forieri, intento a confermarsi nel confronto a due ruote motrici insieme al copilota Filippo Alicervi. Per l’alfiere di MM Motorsport, l’obiettivo è rivolto verso le evoluzioni che renderanno protagonista la “millesei transalpina”, al centro di un confronto che chiamerà a raccolta i migliori interpreti del panorama nazionale.

Sarà un fine settimana intenso, quello che sta arrivando, per anche per Pavel Group che arriva all’appuntamento toscano con un tris di partecipazioni: Paolo Adami-Michele Marcucci che con la loro Renault Clio R3 cercheranno il podio di categoria, ed oltre a loro saranno della partita Stefano Ranieri-Fabio Malossi, con una pari vettura e Federico Summa con Massimo Vichi prenderanno il via con la consueta Peugeot 106 Rally, in cerca anche loro di un alloro in classe di appartenenza.

Pronto anche il driver toscano Andrea Volpi che tornerà in gara, la terza volta nel giro di un mese, dopo le due “uscite” all’Elba “storico” e “moderno”. Rinfrancato dal notevole sesto posto assoluto ottenuto alla terza prova del Campionato Italiano WRC dieci giorni fa, il driver di Portoferraio portacolori del Bardahl Rally Team Isola d’Elba stavolta sbarca in terraferma, questo fine settimana, per affrontare il 44° Trofeo Maremma (da lui disputato per due sole volte), del quale sarà al via con la Skoda Fabia R5 del Team New Star 3 di Verona. Stessa vettura, dunque, compagna di avventura al recente “Elba moderno” ma anche grande novità sul sedile di destra: in luogo del fido Michele Maffoni, impossibilitato a correre per impegni personali, al fianco di Volpi ci sarà la giovane copilota lucchese Jessica Fredianelli, che già vanta esperienze di livello, peraltro anche “figlia d’arte”, in quanto il papà è pilota da rally. L’obiettivo di Volpi, che si troverà ad affrontare un plateau di avversari di valore, è quello di trovare la continuità della solare prestazione fornita “in casa”, capitalizzando l’esperienza alla guida della Fabia sulle sempre difficili strade elbane. La gara all’Elba dunque da pensarla adesso come utile test per la competizione di Follonica, dove si andranno a trovare altre strade molto tecniche e sicuramente insidiose, oltrechè veloci.

“Non mi è mai capitato, in tutta la mia carriera sportivacommenta Volpidi correre tre gare in un mese. Purtroppo la rivisitazione del calendario ci ha imposto questo tour de forse, che alla fine ci dà anche soddisfazione, perchè è la nostra passione. Volto pagina da solo, dopo la gara di casa, Michele Maffoni stavolta non sarà al mio fianco in quanto ha un impegno programmato da tempo e non è disponibile, per cui correrò con Jessica Fredianelli, con la quale sono sicuro mi troverò bene, perché molto brava. Credo che sarà una gara di alto livello, a quanto mi dicono vi sono diversi grandi piloti, troverò pane per i miei denti, come si suol dire. Sarà un bel banco di prova in un rally che ho sempre apprezzato e corso soltanto per due volte, pur avendo comunque già “saggiato” le prove maremmane in altre competizioni”.

 

 

Comments

comments