“Conoscendo la segretezza con cui avvengono le cose Oltretevere è ragionevole ipotizzare che l’arresto del “maggiordomo” del Papa possa esser dettato dalla necessità di assicurare alla giustizia vaticana, un’espressione vicina all’ossimoro, qualcuno – chiunque fosse – piuttosto che da indagini approfondite dei servizi della Santa Sede.

D’altronde la giallistica imputa sempre tutto al maggiordomo no? Da notare inoltre che, magari in virtù della taumaturgiche influenze concordataria, anche in Vaticano si applica la custodia cautelare in carcere. Ma, dopo tutto quello che s’era letto di scontri tra le alte sfere vaticane, siamo realmente sicuri che il responsabile di tutto sia il cameriere del Papa?

Lo ha dichiarato il Senatore Marco Perduca, co-vicepresidente del Senato del Partito Radicale.

Comments

comments