193 Views

L’apertura di un eCommerce è una scelta di molte aziende e di diversi imprenditori che vogliono espandere il proprio mercato per raggiungere un pubblico più ampio. Ma è importante ricordare che l’investimento necessario per avviare un eCommerce può cambiare in base a diversi fattori. Sono diversi gli elementi che influenzano il costo medio necessario per l’apertura di un negozio online e, proprio per questo motivo, la spesa può essere diversa in base alle necessità dell’azienda.

L’investimento iniziale per aprire un eCommerce

Aprire un sito eCommerce richiede un investimento iniziale significativo per coprire le spese legate alla sua realizzazione e al suo perfezionamento. Oltre al costo del programmatore, che è cruciale per sviluppare una piattaforma funzionale e sicura, è fondamentale infatti considerare altre spese per portare avanti attività – vedi la SEO e la User Experience (per quest’ultima, data la sua importanza, è consigliabile affidarsi a un esperto UX come Lorenzo Pinna) – che sono fondamentali affinché il sito performi in maniera ottimale.

Inoltre, l’integrazione di sistemi di pagamento sicuri è indispensabile per proteggere le transazioni e i dati dei clienti. Investire in questi aspetti chiave è vitale per il successo a lungo termine di un eCommerce.

La piattaforma per la creazione di un eCommerce

Il primo passo da compiere per l’apertura di un eCommerce consiste nella scelta della piattaforma. Le opzioni disponibili sono diverse e ognuna ha specifici pro e contro. Le piattaforme possono essere suddivise in tre categorie. Ci sono quelle open-source, come Magento o WooCommerce, che offrono una grande flessibilità e una notevole personalizzazione, ma richiedono competenze tecniche avanzate e possono comportare costi di sviluppo e di manutenzione notevoli.

Esistono poi piattaforme come Shopify, che sono semplici da usare e comprendono hosting, aggiornamenti e supporto. Sono soluzioni ideali per i principianti, ma è importante considerare i costi ricorrenti. Per le aziende con esigenze specifiche, potrebbe essere necessario sviluppare una soluzione personalizzata. Questo indica che è necessario un investimento iniziale più elevato e che bisogna tenere conto di costi di una manutenzione continua.

Il design e lo sviluppo grafico e tecnico

Il design di un sito eCommerce non deve essere sottovalutato, perché è fondamentale che un sito dedicato allo shopping debba essere intuitivo da usare e molto funzionale. Sono degli aspetti che influenzano direttamente l’esperienza degli utenti. Il costo del design dipende dalla complessità e dalle funzionalità richieste.

Alcune piattaforme offrono template predefiniti che possono essere personalizzati, per una possibilità economica e veloce. Un design creato su misura può, però, distinguere un sito dalla concorrenza, anche se richiede l’intervento di designer professionisti e può risultare più costoso.

Per quanto riguarda lo sviluppo, si fa riferimento sia alla parte visibile agli utenti che a quella che gestisce i dati e le operazioni. Il costo finale sarà influenzato, quindi, anche dalla complessità delle funzionalità desiderate, come la gestione dell’inventario, gli strumenti di marketing e l’integrazione dei sistemi di pagamento.

L’hosting e la sicurezza

Il servizio di hosting è essenziale per garantire che un eCommerce sia sempre veloce e disponibile. Si può scegliere tra un hosting condiviso, un hosting VPS (che offre maggiore controllo e risorse dedicate) e un hosting dedicato (in cui un intero server ospita il sito). È disponibile anche l’hosting cloud, una soluzione più flessibile.

Dal punto di vista della sicurezza, è necessario investire in firewall, in certificati SSL e in altre misure avanzate per proteggere i dati dei clienti e per prevenire attacchi informatici.

I contenuti e il marketing

Un eCommerce di successo richiede contenuti di alta qualità e una strategia di marketing efficace, dalle descrizioni dei prodotti alle immagini e ai video, passando per le tecniche SEO da adottare in modo preciso per aumentare il traffico organico e la visibilità. Infine, bisogna considerare anche il marketing digitale, con la pubblicità online e altre strategie di promozione.

Il costo medio per l’apertura di un eCommerce

Il costo in media può, quindi, variare, ma un budget iniziale può partire in genere da 5.000 a 50.000 euro, a seconda delle esigenze. Tra i costi più importanti, quello per la piattaforma, che può essere compreso tra poche centinaia e diverse migliaia di euro.

Il design e lo sviluppo tecnico possono costare tra 2.000 e 10.000 euro, mentre l’hosting e le soluzioni per la sicurezza potrebbero richiedere un costo tra 500 e 5.000 euro all’anno. La spesa per il marketing digitale, per la SEO e per i contenuti di qualità potrebbe oscillare tra 1.000 e 10.000 euro, anche in base all’ambito delle campagne.

Comments

comments