80 Views

Ci sarà tempo fino a lunedì 28 agosto, per iscriversi al 41° Rally di Casciana Terme, in calendario per il 2 e 3 settembre.

 Sarà il penultimo atto della Coppa Rally di Zona 6, per la competizione organizzata da Laserprom015, insieme a Jolly Racing Team e con la collaborazione dell’ACI Pisa, evento, che conosce il forte sostegno delle Amministrazioni di Casciana Terme, Chianni e Pontedera, oltre a Capannoli, Castellina Marittima, Montecatini Val di Cecina e Riparbella.  E’, questa, un’edizione molto attesa della gara, che ha riaffermato la vera e propria rete che lavora per la valorizzazione del territorio della Valdera, sfruttando le ampie possibilità del motorsport.

 IL RITORNO DI PONTEDERA

Sono grandi cambiamenti, quelli dell’edizione prossima ad andare in scena, con il ritorno nell’evento della città di Pontedera, che ospiterà la partenza in Piazza Cavour, uno dei centri nevralgici della città, dopo ben 41 anni, oltre al parco assistenza nella Piazza del mercato-Zona Oltrera. La location è stata poi scelta anche per dare il via alle sfide con il cronometro, nella serata di sabato 2 settembre con una prova speciale quindi alle porte del centro città. Nella stessa area vi sarà allestito il parco chiuso notturno.

La competizione, poi, tornerà ad accendere i motori l’indomani, domenica 3 settembre, tre prove speciali da ripetere due volte, che punteggeranno un percorso fortemente ispirato alla tradizione.

Eccole, le prove, descritte nei loro caratteri salienti:

SUPER PROVA SPECIALE N. 1 “PREMIO PONTEDERA CITTA’ DEI MOTORI” – KM 2,150

Una prova davvero “speciale”, che si effettuerà nella Piazza del Mercato di Pontedera, alle porte della città. Sarà un anello disegnato per fare spettacolo, lungo 690 metri, che i concorrenti dovranno percorrere per tre volte. Un tributo alla Città che torna ad essere coinvolta dal rally dopo 41 anni, con anche la partenza della gara dal centro. Un’iniziativa fortemente voluta e patrocinata dall’Amministrazione Comunale che certamente sarà apprezzata da tutti. Un impegno, anche da non prendere sotto gamba, potrebbe riservare sorprese, basta un nulla per gettare al vento la gara intera.

PROVA SPECIALE N. 2 – 5 “CASCIANA TERME” – KM. 4,400:

Parte sulla Strada Provinciale n. 42, è più corta di circa un chilometro rispetto al 2022. Il primo tratto è variato rispetto alle scorse edizioni, in quanto la strada è chiusa per lavori. Si presenta con fondo molto ondulato anche se di recente rifacimento, sede stradale larga, molto veloce, raggi di curvatura ampi ed invitanti e per questo insidiosi date le velocità. Sono inserite a metà percorso due varianti naturali e piacevoli per il pubblico e facilmente raggiungibili. Il fine prova è proprio all’inizio dell’abitato di Chianni. Una parte di questa strada sarà utilizzata per lo shakedown.

PROVA SPECIALE N. 3 – 6 “MONTEVASO” – KM. 12,890:

Rimane della stessa lunghezza e caratteristiche del 2022. Una prova nota in tutta Italia perché percorsa dai più bei nomi del rallismo nazionale (e non): più lenta della precedente con discesa ricca di molti spettacolari tornanti: quindi risalita con le medesime caratteristiche sino al bivio per Castellina Marittima: alla biforcazione a destra è la classica prova del passato. Qui la “filosofia” di guida cambia completamente. Quasi totalmente nel bosco si velocizza con curve in repentina successione che richiedono molta attenzione in quanto molte di queste “chiudono”, impegnando decisamente mente e piede. Il fine prova speciale è a poche centinaia di metri dall’abitato di Castellina Marittima, con la splendida visuale a 180° della costa e del mare toscano.

PROVA SPECIALE N. 4 – 7 “MIEMO” – KM. 13,080:

Questa prova è un altro “nome” assai conosciuto del rallismo non solo toscano. Poco più di tredici chilometri da percorrere tutti d’un fiato e con la massima concentrazione, sulla SP 14, intervallati da due chicane di rallentamento in un nastro di asfalto molto veloce, “da pelo”, a carreggiata medio-larga e fondo pressoché in buono stato, con ampi tratti su asfalto perfetto. Una prova, questa, abbracciata dalla tipica macchia delle colline pisane e della Valdicecina, che vuole ritmo, soprattutto impone traiettorie pulite, con pochi “tagli” e sicuramente la sistemazione del set-up sarà vincolante per fare “il tempo”. Attenzione quindi alla stesura delle note, che devono essere quelle giuste per far filar via la strada in un solo respiro.

La gara manterrà la propria tradizione dell’essere simbolo di Casciana Terme, dove verrà ospitato il quartier generale con Direzione Gara, segreteria e sala stampa, oltre alla cerimonia di arrivo nella centrale Piazza Garibaldi. Il 41° Rally di Casciana Terme sarà valido anche per il Trofeo Rally Toscano, per il Premio Rally Aci Lucca oltre che per i trofei promozionali Michelin Trofeo Italia, Pirelli Accademia e R-Italian Trophy. L’edizione dello scorso anno venne vinta dal parmense Roberto Vescovi, in coppia con Giancarla Guzzi su una Skoda Fabia Rally2/R5, in seconda posizione, con pari vettura si piazzarono i cugini Michele e Giorgio Rovatti e terzi Santini-Mazzetti, al loro debutto con una Ford Fiesta WRC “plus”.

Tra le scuderie attese al via ci sarà Dimensione Corse: la squadra pistoiese è accreditata ad un ruolo da protagonista assoluta sulle strade dell’appuntamento che inaugurerà la seconda metà della sua stagione sportiva. A rappresentarla – attraverso un progetto che ha interessato Diemme srl – sarà Damiano De Tommaso. Il pilota varesino, tra gli interpreti del Campionato Italiano Assoluto Rally, salirà al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo messa a disposizione da P.A. Racing e condivisa con il copilota Matteo Franconi. Una presenza di spessore, quella di De Tommaso, pilota che cercherà la miglior espressione su strade mai affrontate in carriera, contraddistinte da elevato tasso tecnico. Elementi, quelli proposti dall’appuntamento pisano, che hanno trovato riscontro nell’assegnazione alla gara del massimo coefficiente previsto per la Coppa Rally di Zona, quello di 1,5.  I chilometri proposti tra Pontedera e Casciana Terme coinvolgeranno anche altri portacolori del sodalizio pesciatino, alimentando concrete aspettative in termini di risultato. Saranno “della partita” anche Carlo Alberto Senigagliesi, con Marco Lupi alle note e Frido Pieretti, affiancato da David Castiglioni, entrambi sul sedile sinistro di due Skoda Fabia Rally2 Evo mentre, a disporre di una Peugeot 208 R2, sarà Simone Dolfi, pilota che avrà al suo fianco Alessio Pellegrini.

Comments

comments