46 Views

DSCN1835Il 22° Rally del Rubinetto è partito da San Maurizio d’Opaglio ieri sera, sabato 17 ottobre, nella piazza del Municipio della capitale del rubinetto, appunto, che dà il nome alla manifestazione nata nel 1990 e riportata in auge dalla Pentathlon Motor Team e dalla New Turbomark. Una nutrita folla di persone ha accolto con gli applausi le vetture moderne, le storiche e quelle della parata che sono transitate dalla pedana prima di dirigersi verso le due tornate cronometrate sempre nell’area industriale di San Maurizio.

Dopo i primi due crono la classifica è comandata da Corrado Pinzano e Marco Zegna che su Peugeot 208 T16 R5 della PA Racing hanno chiuso la prima giornata di gara con il tempo totale di 4’02”5 grazie ad una vittoria in Ps2 ed al 2° posto a solo 0”1 da Miele nello stage d’apertura.

La seconda posizione è occupata dal vincitore del Rubinetto nelle edizioni 2010 e 2011 vale a dire Fabrizio Margaroli, questa volta affiancato da Andrea Dresti; il suo distacco da Pinzano è di 1”8. Terza piazza per il varesotto Simone Miele (Ford Fiesta Rrc) al debutto con le note di Fabio Grimaldi; vincitore in Ps1, Miele ha un distacco totale di 2”2 ma può comunque sorridere: l’assenza di Marenco lo incorona già quale campione di Trofeo Rally Zona 1. Quarto è l’ossolano Davide Caffoni che, al debutto su Fiesta R5 con l’amico Minazzi, paga 5”1 da Pinzano. Risulta attardato Andrea Nucita con Francesco Spazianelli (Mitsubishi Lancer Evo IX N4) che, dopo un buon tempo in ps1, figura a 56”2 dalla vetta.

MeganePrimo tra le vetture a trazione anteriore è Danilo Gianello con le note di Paola Albini: su Renault Clio S1600 i due occupano la sesta piazza assoluta con il tempo di 4’17”3. Leader tra le vetture di Produzione è invece l’omegnese Emanuel Comparoli con una Mitsubishi Lancer Evo X (PromoRacingTeam).

La rottura del semiasse non ha consentito a Pietro Bellone di partire per il Rally del Rubinetto: insieme a Mauro Grossi i due ossolani avrebbero dovuto utilizzare la stessa Renault Megane con cui Pozzi vinse l’edizione del 1999. Out anche le due ragazze Francesca Micheletti-Laura Locatelli che sono state tradite dal radiatore della loro Citroen Saxo.

Comments

comments