Inizia con un podio e una prestazione esaltante il 2020 di ACE1 Villorba Corse nell’Asian Le Mans Series. Alla 4 Ore di Tailem Bend il team veneto ha sfiorato la vittoria, segnato il giro più veloce e concluso al terzo posto nella classe LMP3 (in top-10 assoluta) con la Ligier JS P3 Nissan affidata ad Alessandro Bressan, David Fumanelli e Gabriele Lancieri. Dopo il positivo esordio a Shanghai in novembre, nel secondo round della stagione 2019-20 la squadra diretta da Raimondo Amadio ha di nuovo giocato il ruolo di protagonista ai vertici ed è stata capace di conquistare il primo podio nella serie endurance asiatica dopo essere passata anche in testa durante lo stint di Bressan e aver a lungo comandato le operazioni all’esordio assoluto sui 7,77 chilometri del nuovo circuito australiano. Poi un regime di safety car nel gioco dei pit-stop ha di fatto annullato il vantaggio accumulato dal pilota trevigiano, che ha quindi lasciato il volante della Ligier a Fumanelli per l’ultimo stint di gara, coronato dal driver brianzolo (alla prima esperienza con la squadra) con il giro più veloce tra i prototipi LMP3 prima dello champagne sul podio. Per il progetto internazionale nato in partnership tra Villorba Corse e il team ACE1 del pilota giapponese Yuki Harata si tratta di un risultato e una dimostrazione di competitività e coesione che segnano un cambio di passo in vista del prosieguo della stagione, che per quanto riguarda l’Asian Le Mans Series rivedrà scendere in pista squadra e piloti in Malesia per la 4 Ore di Sepang di metà febbraio.

Il team principal Amadio commenta al termine della 4 Hours of The Bend: “Dopo un 2019 lungo e complesso nel 2020 siamo determinati a dare una svolta e puntare il più possibile ai risultati. Questo podio rappresenta il primo passo di un cammino importante che il team intraprenderà, perché Villorba Corse deve sempre essere protagonista ai vertici. Quella australiana è stata un’importante esperienza per tutta la squadra, che all’esordio su un circuito così selettivo tra l’altro accoglieva per la prima volta la new-entry Fumanelli. Tutti hanno dimostrato immediato affiatamento e in gara siamo rimasti in testa a lungo e con ampio margine prima dell’impiego di una safety car che ci ha poi costretto a recuperare. In generale è stata una prova concreta e competitiva ed è positivo inaugurare il nuovo anno sul podio. L’abbiamo voluto, cercato e ottenuto, è mancato solo quel pizzico di fortuna in più che ora rincorreremo a Sepang, dove ACE1 Villorba Corse si ripresenterà in pista ancora più motivata e affamata di risultati”.

Comments

comments