Giorgio Napolitano“Nel salutare il Pontefice – a conclusione della storica cerimonia di questa mattina in San Pietro – ho voluto ringraziarlo per il generoso gesto della sua telefonata di qualche giorno fa a Marco Pannella, che si espone anche a un grave rischio per la sua salute per perorare la causa delle migliaia di detenuti ristretti in condizioni disumane in carceri sovraffollate e inidonee”.

Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il quale aggiunge: “In effetti, è ora – a distanza di oltre sei mesi dal messaggio da me rivolto al Parlamento a questo proposito – di fare il punto sulle misure adottate e da adottare, anche in ossequio alla nota sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo”.

Comments

comments