20 Views

Sono a esprimere sodddisfazione per il tempestivo supporto alle rivendicazioni della comunità lesbica, gay, bisessuale e trans, e il pieno e convinto “sì” al matrimonio tra persone dello stesso sesso, espresso dal Movimento 5 Stelle Lombardia in occasione della diffusione di un sondaggio rivolto ai candidati di Pd e Sel alle primarie del 29 e 30 dicembre prossimo (il sondaggio è qui: http://www.arcigay.it/39018/pd_sel_sondaggio/).

L’iniziativa, riservata in questa occasione ai candidati e candidate delle primarie di PD e SEL, sarà estesa a tutte le forze politiche in occasione delle prossime consultazioni elettorali.

Ci teniamo molto, su questo, a rassicurare gli amici di Movimento 5 Stelle che saranno coinvolti e sollecitati, come tutti gli altri, sulle battaglie rispetto ai diritti delle persone LGBT che dovranno essere portate avanti nel corso della prossima legislatura.

Da questo punto di vista, il sì al matrimonio per omosessuali a lesbiche, il sì all’estensione della legge Mancino all’omo-transfobia, il sì all’adozione per le coppie dello stesso sesso, il sì alla cancellazione della legge 40, il sì alla piccola soluzione per i e le trans, espressi dal Movimento 5 Stelle Lombardia sono particolarmente importanti perchè rafforzano e ampliano il pensiero espresso in altri contesti da Beppe Grillo.

Oltre alle intenzioni dei singoli candidati, ciò che conta sono i programmi, che non potranno ignorare la necessità improrogabile che anche in questo Paese vi sia piena e completa uguaglianza per le persone gay, lesbiche e transessuali.

Al proposito è nostra intenzione incontrare al più presto i vertici di tutte le forze politiche, prima della formulazione definitiva dei programmi elettorali, proprio per ribadire le nostre rivendicazioni e conoscere le intenzioni di partiti e coalizioni sui nostri temi.

Flavio Romani, presidente Arcigay

Comments

comments