16 Views

lande2Il verde urbano può migliorare le nostre città, rappresentando il naturale contrappasso allo sviluppo urbano. E’ per questo che la sistemazione paesaggistica di Viale Lombardia a Monza ha rappresentato un’occasione importante per intervenire su una rete stradale di rilievo, e dare un valore aggiunto al territorio contribuendo a creare una connessione fra i quartieri della zona.

L’intervento, intrapreso nel 2013 e tutt’ora in corso, è stato commissionato da Salini Impregilo a Lande SpA, società specializzata nel recupero e nella valorizzazione dei paesaggi naturali, aree urbane ed industriali. L’intervento si inscrive nel programma di connessione tra la S.S. 36 “dello Spluga” ed il sistema autostradale di Milano nei comuni di Monza e Cinisello Balsamo traducendosi, nel tratto che attraversa Monza, nella riqualificazione dell’area limitrofa attraverso il verde urbano.

vl1Lande Spa, si è occupato di ridare dignità al sistema urbano, cercando una soluzione rispettosa della trama vegetale già esistente attraverso cui dare rilievo alle caratteristiche paesaggistiche del territorio.  L’intervento di sistemazione paesaggistica di Viale Lombardia a Monza realizzato da Lande Spa prevede una strada ad una corsia per senso di marcia, due piste ciclabili in asfalto sperate dal sedime stradale da due fasce a bassa vegetazione, ampi marciapiedi e un’area pavimentata da destinare ad attività varie. Numerose le differenti tipologie di piante impiegate nella riorganizzazione paesaggistica, per conferire armonia visiva e una piacevole variabilità delle specie, ma soprattutto come parte integrante di un vero e proprio linguaggio progettuale.

L’intervento di sistemazione paesaggistica affidato a Lande spa non è ancora stato del tutto completato ma ha già contribuito a portare qualità al territorio, rendendo l’arteria stradale ora più sicura, vivibile e funzionale per la comunità di Monza.

Per maggiori informazioni sul progetto di sistemazione paesaggistica di Viale Lombardia è possibile visitare il sito dell’azienda all’indirizzo www.lande.it.

Comments

comments