La nota piattaforma di trading online eToro ha effettuato di recente un sondaggio sul mondo delle criptovalute, dal quale è emerso che ben il 60% degli italiani già coinvolti nel settore vorrebbe aumentare gli investimenti di denaro in questo ambito, tanto è elevato il grado di fiducia nei confronti delle monete virtuali.

Aumenta la fiducia nel futuro delle criptovalute

Il sondaggio è stato effettuato su un campione di duemila intervistati. Circa l’80% di questi ha sostenuto di avere conoscenze rispetto ai concetti base delle criptovalute. Il 55% sostiene di avere fiducia in questa nuova tecnologia. Un terzo, invece, considera le criptovalute negativamente, addirittura assimilandole a una truffa o a una moda passeggera.

Sempre nel campione degli 80% di intervistati, il 42% ha dichiarato di avere intenzione di investire in criptovalute nel prossimo futuro, mentre il 60% ha sostenuto di voler aumentare l’importo dedicato a tali investimenti, proprio in virtù della fiducia riposta.

C’è da dire che i frequenti rialzi e ribassi delle criptovalute sono condizionati anche dagli accadimenti storici: basti pensare che l’invasione della Russia in Ucraina ha fatto salire il Bitcoin al 13%, consentendogli di arrivare a quota 43.650,80 dollari. Probabilmente, tale rialzo è dovuto al tentativo degli investitori di aggirare le sanzioni imposte, ma anche alla manovra messa in atto da cittadini russi e ucraini di portare i propri soldi al di là dei confini nazionali.

Appare chiaro dunque quanto questo argomento sia al centro non solo del dibattito pubblico, ma anche dell’attività finanziaria di molte persone, stando al sondaggio in questione. Tuttavia, nonostante questo tipo di investimenti sia già molto diffuso e la fiducia da parte degli investitori stia aumentando, bisogna sempre ricordare di essere consapevoli e informati quando si decide di investire in criptovalute. Chiunque fosse interessato ad acquistare Bitcoin, può trovare online numerose risorse che spiegano nel dettaglio come e dove farlo, fornendo anche dei consigli pratici e consentendo agli utenti di scoprire questo vasto mondo passo dopo passo. Ma è fondamentale informarsi sulla compravendita anche di tutte le altre criptovalute presenti sul mercato.

Crolli e rialzi nel valore della criptovaluta

Come già anticipato, seppur sia vero che si è assistito a un improvviso rialzo nel valore della criptovaluta, è altrettanto vero che questa moneta digitale è ancora soggetta a un continuo sali e scendi.

Le ragioni di ciò sono associabili, semplicemente, alle numerose notizie riguardanti i Bitcoin che ogni giorno vengono diffuse dai media. Quando, per esempio, Elon Musk ha dichiarato che Tesla avrebbe investito 1,5 miliardi in Bitcoin, il valore di questo è aumentato di quasi 10mila dollari. Diversamente, quando la Segretaria al Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen, ha definito il Bitcoin un asset “altamente speculativo”, “inefficiente” per le transazioni e usato anche “per illeciti” il crollo della criptovaluta è stato subito conseguente.

Ma nonostante le variazioni di prezzo, talvolta anche brusche, il valore dei  Bitcoin è cresciuto costantemente nel tempo, e oggi sempre più persone decidono di investire in questa criptovaluta.

Comments

comments