356 Views

Si è svolto lo scorso weekend, il 9 e 10 Marzo 2024 presso i padiglioni di Verona Fiere l’evento Model Expo Italy che vede una sua evoluzione anno dopo anno. I padiglioni erano ben assortiti e in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipo di visitatore dai più piccoli fino agli adulti.

Una mostra in grado di fare da ponte tra tradizione ma con uno sguardo ampio verso il futuro.

Sono riuscita a visitarla durante la giornata di sabato 9 Marzo (trovate a fine articolo il video reportage) e sono rimasta anche questa’anno molto colpita dell’organizzazione che ha saputo gestire in modo veramente eccellente la mole di visitatori offrendo varietà e una buona direzione; la segnaletica era molto chiara e ben diffusa così come le mappe dei vari padiglioni.

La qualità degli ospiti è stata molto buona, durante la giornata di Sabato a chiudere l’evento vi è stato il concerto di Giorgio Vanni mentre per la Domenica quello di Cristina d’Avena. Questi concerti in particolare si sono tenuti all’interno del padiglione dedicato , il Play District dove si potevano trovare videogame (ho provato all’interno della Games Arena a giocare con l’ultima versione di Mario Kart, devo dire un buon prodotto) dai più recenti fino al retrogaming e vi erano molte postazioni per poter sperimentare in prima persona questi videogiochi. Altra area interessante era quella dedicata ai giochi da tavolo e ai GDR (giochi di ruolo) dove era possibile giocare delle vere e proprie partite guidati dallo staff dedicato.

Fumetti, bancarelle e area mercatino chiudevano il padiglione 9, mentre negli altri padiglioni vi erano aree dedicate come la Bricks Arena dove si entrava nella dimensione LEGO, un vero e proprio mondo dove era possibile anche giocare con i famosi mattoncini in alcune zone dedicate, mentre il resto del padiglione diventava un vero e proprio museo diviso per aree (costruzioni architettoniche, città, fantasia, Star Wars, Automobili) tutto rigorosamente realizzato con parti Lego.

Ferromodellismo, modellismo statico e dinamico, piscine dove mini barche si scontravano dandosi battaglia, piste e sterrati in miniatura dove i modellini si sono sfidati senza esclusione di colpi.

Anche l’offerta gastronomica era molto variegata e offriva soluzione per ogni tipo di palato e di “voglie”.

Una fiera quindi per gli appassionati del settore ma anche per i curiosi che possono scoprire qualcosa di nuovo e alla fine ritrovarsi con una nuova passione.

https://youtu.be/9Az1utfKX2I — VIDEO REPORTAGE

Messua Mazzetto

Comments

comments