E’ uscito in questi giorni il nuovo libro di Paolo Fortunato Cuzzola, avvocato e mediatore civile e familiare nonché formatore, intitolato “La Gestione del Conflitto in Mediazione”.

La mediazione é un sistema alternativo al giudizio per quanto riguarda i metodi di risoluzione delle controversie. Attraverso il procedimento di mediazione, guidato e facilitato da un mediatore professionista, figura preparata e qualificata apposta per “curare” il conflitto e non esasperarlo, le parti provano a trovare una soluzione positiva e giungere alla conciliazione.
In questo modo, le parti risparmiano molto tempo (il processo civile in Italia dura circa 7 anni ed offre risultati incerti e spesso insoddisfacenti per entrambe le parti), risparmiano denaro (la mediazione costa poco) e guadagnano un risultato che non premia vincitori a dispetto di vinti ma premia entrambi in una logica “win-win“.
Per gestire il conflitto durante il procedimento di mediazione, il mediatore deve aver lavorato molto sulla sua preparazione. Il mediatore esula, infatti, da conoscenze prettamente giuridiche ma si arricchisce molto anche di elementi di psicologia, filosofia e sociologia.
Per gestire al meglio un conflitto occorrono precise tecniche di negoziazione ma occorre anche conoscere come individuare la natura dello stesso conflitto.
Il nuovo libro di Paolo Fortunato Cuzzola si propone proprio lo scopo di formare mediatori professionisti insegnando i “segreti” di una professione destinata a crescere molto nel futuro e ad assumere una notevole rilevanza sociale.
Per questo motivo la preparazione e la capacità di un mediatore devono essere continuamente aggiornate.
Il testo, agile e chiaro nel linguaggio, costituisce una guida indispensabile per chi voglia diventare un abile e bravo mediatore.
Il libro é edito da PE Primiceri Editore ed é acquistabile anche in versione ebook (a soli 4 euro) sul sito www.primicerieditore.it

Comments

comments