La versatilità della plastica ispira innovazioni che contribuiscono a rendere la vita migliore, più sana e più sicura ogni giorno.

Le materie plastiche sono utilizzate per realizzare caschi da bicicletta, seggiolini per bambini e airbag nelle automobili. Sono nei telefoni cellulari, nelle televisioni, nei computer e in altre apparecchiature elettroniche che rendono possibile la vita moderna. E la plastica negli imballaggi aiuta a mantenere gli alimenti freschi e sicuri.

Esistono decine di migliaia di tipi di plastica, con diverse formulazioni. Qui vedremo i principali impieghi delle materie plastiche.

Quali settori utilizzano la plastica?

La plastica è utilizzata in quasi tutti i settori, anche per la produzione di imballaggi, nell’edilizia e nelle costruzioni, nei tessili, nei prodotti di consumo, nei trasporti, nell’elettronica, nei macchinari industriali e ci sono aziende specializzate come, per esempio, OTM tappi in plastica per tubi e profilati, in grado di realizzare svariate soluzioni per ogni esigenza. Ma vediamo di seguito quali sono alcuni degli ambiti in cui la plastica è sicuramente molto importante.

Settore dei trasporti

Il trasporto sicuro di persone e merci è vitale per la nostra economia. Poiché i moderni metodi di trasporto si sono evoluti per soddisfare le crescenti esigenze di sicurezza, protezione dell’ambiente e velocità, l’uso della plastica nella produzione dei trasporti è aumentato drasticamente.

Tutte le forme di trasporto richiedono energia per funzionare e il carburante rappresenta una parte sostanziale dei costi di esercizio. Ridurre il peso di automobili, aeroplani, barche e treni può ridurre drasticamente il consumo di carburante. La leggerezza delle materie plastiche le rende quindi preziose per l’industria dei trasporti.

Le plastiche utilizzate esternamente sono resistenti, non si corrodono e richiedono poca manutenzione. Consentono libertà di progettazione e produzione rapida ed economica. Internamente, i raccordi in plastica, come cruscotti, pavimenti, sedili e frontali, mantengono il loro aspetto attraente e sono facili da pulire.

Imballaggi

Gli imballaggi in plastica ci consentono di proteggere, conservare, immagazzinare e trasportare i prodotti in vari modi. Senza gli imballaggi in plastica, una grande quantità di prodotti, soprattutto alimentari, non sopravvivrebbero così bene fino all’arrivo nelle nostre case.

La plastica è perfetta per questo settore: versatile, igienica, leggera, flessibile e altamente resistente, viene realizzata per produrre contenitori, bottiglie, fusti, vassoi, scatole, bicchieri imballaggi per distributori automatici e imballaggi di protezione.

La natura delle materie plastiche con la sua ampia varietà di materie prime e tecniche di lavorazione consente la produzione di imballaggi in un’infinita varietà di forme, colori e proprietà tecniche.

Settore edilizio

Il settore delle costruzioni è il secondo maggior utilizzatore di materie plastiche dopo quello degli imballaggi. Hanno una grande versatilità e combinano un eccellente rapporto resistenza/peso, durata, economicità, bassa manutenzione e resistenza alla corrosione che rendono la plastica una scelta economicamente attraente in tutto il settore delle costruzioni.

Le materie plastiche nell’edilizia sono utilizzate principalmente per realizzare guarnizioni, profili (finestre e porte), tubi, cavi, rivestimenti per pavimenti e isolamento. Potenzialmente, le materie plastiche presentano ulteriori usi in quanto non marciscono, arrugginiscono o richiedono una regolare riverniciatura, sono resistenti, facilmente modellabili e il loro peso ridotto consente loro di essere facilmente trasportate e spostate.

Applicazioni elettriche ed elettroniche

L’elettricità alimenta quasi ogni aspetto della nostra vita: a casa, al lavoro e nel tempo libero. E ovunque troviamo elettricità, troviamo anche plastica. In cucina abbiamo lavatrici, forni a microonde, bollitori. In soggiorno c’è la televisione o l’impianto musicale, mentre al lavoro possiamo usare un computer, un fax o un telefono.

La plastica rende possibile il progresso, rendendo gli elettrodomestici più sicuri, più leggeri, più attraenti, più silenziosi. Ma anche più rispettosi dell’ambiente e più durevoli.

Le materie plastiche si dividono in due grandi categorie: termoplastiche come il polietilene, che può essere fuso e rimodellato ripetutamente e termoindurenti come la formaldeide che, una volta solidificata, non può essere rifusa, il che la rende adatta per applicazioni che corrono il rischio di surriscaldarsi.

Abbiamo preso in considerazione i settori principali, ma dobbiamo ricordare che le materie plastiche trovano largo impiego anche nelle strutture di generazione di energia, come turbine eoliche e pannelli solari, nei mobili per la casa, negli scafi e vele per barche marina e nel campo medico per la produzione di siringhe, sacche per il sangue, macchine per dialisi, valvole cardiache e molto altro.

Comments

comments