160 Views

I fan del più famoso ladro gentiluomo dell’animazione giapponese, quel Lupin III nato dalla matita del mangaka Monkey Punch -al secolo Kazuhiko Kato-, hanno ora modo di scoprire qualcosa di più sulle origini del loro amato mito. Perché è inutile negarlo: Lupin III è stato un successo internazionale che non solo ha fatto compagnia a milioni e milioni di spettatori con le sue fantastiche avventure, ma è divenuto anche una icona popolare.

Grazie alla realizzazione di Lupin Zero è ora possibile scoprire le origini del ladro gentiluomo quando era ancora un giovane studente e si districava con piccole truffe in quella scuola in cui ha avuto modo di incontrare e conoscere Daisuke Jigen, il noto pistolero con cui creerà una indissolubile amicizia capace di superare le più tremende difficoltà.

Siamo nel Giappone degli anni sessanta quando i due studenti iniziano a lavorare insieme dopo un inizio non proprio facile. In sei episodi Daisuke Sato e Ichiro Okuchi scrivono le origini di Lupin III ispirandosi in parte al fumetto originale e in parte facendo attenzione a rispettare appieno lo spirito dei personaggi, consci di un’infinità di avventure ed eventi entrati nell’immaginario collettivo degli spettatori grazie a decenni di episodi. Anche per questo hanno intelligentemente deciso di non forzare l’ingresso di altri personaggi come Goemon, Fujiko e Zenigata, limitandosi unicamente al duo composto da Lupin e da Jigen.

L’edizione proposta da Plaion per il mercato dell’home video italiano si presenta nel tipico cofanetto della collana Anime Factory con all’interno i sei episodi (Il giovane Lupin incontra il lupo – Caccia al tesoro sul treno – Lotta per la successione – Il contrabbando di whisky – Un’ombra della notte – Il giovane Lupin diviene Lupin III) a cui si aggiunge un booklet con sinossi e immagini e alcune cartoline.

Titolo: Lupin Zero

Distributore: Plaion

Comments

comments