29 Views

Lucca Comics & Games é considerata la più importante fiera di settore per quanto riguarda fumetti e giochi. Ogni anno il centro storico di Lucca, nel ponte del primo novembre, é invaso da una folla che varia tra 150mila e 200mila visitatori. Un indotto economico enorme per la splendida cittadina toscana ma anche una “quasi necessaria” vetrina per tutti gli operatori del settore, dagli editori ai commercianti.

L’episodio clamoroso che é stato svelato da uno degli stessi protagonisti é l’esclusione, per il secondo anno consecutivo, della libreria Antani Comics di Terni dalla mostra mercato della prossima edizione.

Francesco Settembre, titolare di Antani Comics, una delle librerie del fumetto più note e apprezzate in Italia, svela sul suo blog, che é già il secondo anno consecutivo che l’Organizzazione di Lucca Comics lo lascia fuori senza spiegazioni, nonostante le innumerevoli partecipazioni dello stesso espositore negli anni precedenti.

Settembre é anche organizzatore della celebre fiera “Narnia Fumetto” che si svolge ogni anno a Narni, in Umbria, ma questo non sembra essere motivo plausibile circa l’esclusione in quanto le due manifestazioni non sono in concorrenza.

Il sito di informazione Fumettodautore ha cercato di vederci più chiaro chiedendo spiegazioni all’organizzazione di Lucca che si é chiusa dietro un secco “no comment”.

Ne sta nascendo una polemica seria e importante che, secondo Fumettodautore, lascia intendere criteri poco trasparenti nell’organizzazione di Lucca Comics. L’evento é organizzato da una holding di proprietà del Comune di Lucca e, quindi, essendo soggetto a completa partecipazione pubblica, dovrebbe utilizzare la trasparenza nei rapporti con i soggetti terzi. A spiegare cosa afferma il codice etico di Lucca Comics é proprio la rivista Fumettodautore qui.

Aldilà di quali siano le motivazioni di quella che sembra una “discriminazione”, proprio per l’assenza di motivi ufficiali, il fatto che appare di base ingiusto é l’esclusione di un professionista del settore da una manifestazione creata apposta per esaltare e diffondere la cultura e il mercato del fumetto in Italia. Possibile che, qualsiasi sia il motivo, non ci siano margini di dialogo?

Nel mondo del fumetto sono sempre più numerosi gli attestati di stima e solidarietà verso Francesco Settembre e Antani Comics per questa vicenda che, anche noi de Laltrapagina.it, speriamo possa evolversi per il meglio.

Comments

comments