31 Views

inter vs napoli(di Salvatore Cipriano) Icardi e Brozovic abbattono il Napoli e mettono fine ai sogni scudetto.

Mancini con questa vittoria tiene accese le speranze di un posto Champions per la sua Inter.

La Juventus con la vittoria sul Palermo, va a +9 a cinque giornate dalla fine e ha di fatto archiviato il suo quinto scudetto consecutivo., che mantiene accesa una lieve speranza nella rincorsa alla Champions.

Il Napoli esce con le ossa completamente rotte da S.Siro.

Sarririsparmia Ghoulam e schiera Strinic sulla fascia sinistra dal 1′. Nell’Inter Mancini conferma Jovetic dietro Icardi con Brozovic e Perisic ai lati..Kondogbia e Medelcompongono la coppia di rottura a centrocampo.

E’ subito l’Inter a passare in vantaggio. Medel effettua un lungo lancio da centrocampo per Icardi, che parte da fermo sul filo di un fuorigioco che c’è. Il guardalinee considera però regolare la posizione del centravanti argentino che stoppa al volo e fa secco Reina.

La squadra di Mancini pressa tantoe così il Napoli fa girare palla ma in modo sterile perché i tre lì davanti non riescono mai a trovarsi tra di loro.

Non riuscendo ad entrare in area, il Napoli ci prova dalla distanza, prima con Hamsik e poi con Allan ma trova sempre un super Handanovic.HANDANOVIC C’E’ – Non riuscendo ad entrare in area con azioni manovrate, il Napoli ci prova dalla distanza, prima conHamsik e poi con Allan.

Su entrambi le conclusioni, Handanovic si fa trovar pronto.

Sventati i pericoli, l’Inter si ricompatta e chiude il primo tempo in crescendo.

Prima ci prova Jovetic, con una conclusione debole, poi Perisic, che va vicino al gol con un colpo di testa su cross dalla destra di Brozovic.

E’ proprio Brozovic a firmare il raddoppio al 44’.

Sarri cambia: fuori Insigne e Strinic dentro Mertens e Ghoulam. Dalla doppia sostituzione ne nasce una serpentina di Mertens che spavanta, ma non troppo la difesa dell’Inter e un tiro al volo di Callejon che sfiora il palo alla destra di Handanovic.

La migliore occasione, però, è dell’Inter con Jovetic, dopo un’uscita goffa e disordinata di Reina. Il pallonetto del montenegrino viene salvato sulla linea da Koulibaly.

Mancini lo cambia Kondogbia con Biabiany, che va a dare una mano in fase di copertura a D’Ambrosio.

Sarri prova a dare più peso in attacco con l’ingresso di ElKaddouri per Jorginho.

Mancini risponde con Melo per Jovetic.

Si va avanti così fino al 90’, fino alla standing ovation per la sostituzione di Icardi.

Comments

comments