influenza_m1733111L’influenza ha ucciso 19 bambini solo questa settimana negli USA, portando il numero totale di decessi pediatrici a 45, poiché la stagione influenzale è iniziata lo scorso 28 settembre, secondo gli ultimi dati diffusi dal Centro statunitensi per il controllo e la prevenzione delle Malattie (CDC).La malattia è ancora diffusa in 46 Stati, secondo il rapporto di sorveglianza settimanale del governo.I 45 bambini morti erano di 18 diversi Stati, con lo Stato di New York con un solo caso ed il Texas più d’uno, essendone stati registrati ben sei.”Quest’anno si preannuncia essere pessimo, in particolare per i bambini e gli ultrasessantacinquenni,” ha affermato Thomas Frieden, direttore del CDC la settimana scorsa, circa l’influenza.L’alta frequenza di casi può essere attribuito al ceppo H3N2 del virus dell’influenza che è variato, il che significa che il vaccino antinfluenzale di quest’anno non è in grado di proteggere contro di esso.Ieri, il CDC ha infatti comunicato che il vaccino antinfluenzale di quest’anno era efficace solo nel 23% dei pazienti.Insomma, anche dagli USA arriva un monito a non sottovalutare l’influenza, evidenzia Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, che sottolinea come ancora oggi costituisca una delle cause principali di decessi tra i bambini ed anziani o comunque soggetti immunodepressi.

Comments

comments