uefa“Ora è ufficiale e possiamo finalmente festeggiare: il Comitato Esecutivo della UEFA ha scelto Milano e lo Stadio ‘Giuseppe Meazza’ di San Siro per la finale 2016 della Champions League, che torna così in Italia dopo l’edizione 2009 disputata a Roma.

Si tratta di un’ottima notizia per il calcio italiano, che ha l’ambizione di tornare a recitare un ruolo da assoluto protagonista in Europa, anche attraverso l’organizzazione di grandi eventi come questo e l’Europeo 2020 per il quale abbiamo candidato Roma, con l’auspicio che domani possa arrivare un’altra buona notizia da Ginevra”. Il Presidente della FIGC Carlo Tavecchio commenta così la decisione annunciata questo pomeriggio a Nyon dalla UEFA, al termine della riunione del Comitato Esecutivo.
“Ma la finale di Champions League – prosegue Tavecchio ‐ e in particolare l’impatto economico sul territorio sarà una straordinaria opportunità per Milano, in grado di prolungare i benefici attesi per l’Expo del 2015. Sono certo che l’amministrazione locale, che da tempo ha programmato importanti investimenti per il miglioramento della qualità della vita dei propri cittadini, la riqualificazione e l’innovazione della città, saprà cogliere a pieno le opportunità di questo evento sportivo”.
“Voglio ringraziare – ha concluso il Presidente federale – il mio predecessore Giancarlo Abete, Milano ed i suoi amministratori, il consorzio M‐I Stadio, le società Milan e Inter e lo staff della FIGC impegnato per la candidatura: grazie ad un intenso lavoro di squadra siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Lasciatemi concludere con un auspicio: poter vedere in campo, quel giorno, almeno una rappresentante italiana”.

Comments

comments