126 Views

Secondo capitolo della trilogia ispirata all’eroica figura di Yi Sun-sin, trittico firmato dal regista Kim Han-min, La battaglia di Hansan racconta le vicende dello storico scontro navale che vide contrapposte nel 1592 le forze della flotta coreana a quelle dell’invasore nipponico, che con la sua politica espansionistica aveva già conquistato la città di Busan, testa di ponte per l’invasione via terra della penisola.

Yi Sun-sin è considerato da molti come il più grande eroe della Corea: la sua capacità tattica e la lungimiranza del suo pensiero gli avevano consentito di avere la meglio contro gli avversari anche quando lo svantaggio numerico era notevole. Prevedere le mosse del nemico, avere ben presenti i punti di forza e le debolezze del proprio esercito nonché conoscere le caratteristiche del territorio su cui aveva luogo lo scontro gli permisero di contare su elementi che facevano la differenza durante i combattimenti.

All’interno della pellicola di Kim Han-min, la figura dell’eroe risalta per la sua umiltà, per l’intelligenza e per il coraggio ma anche per la capacità a prestare attenzione ai particolari che talvolta fanno la differenza. Anche il suo avversario è però ostico, forte e coraggioso sa giocare le proprie carte secondo articolati piani che lo rendono secondo soltanto al protagonista. A differenziarli sono le motivazioni: il coreano è guidato dal patriottismo e dalla volontà di salvare gli abitanti della penisola, il giapponese invece segue la sua sete di potere e di successo.

Proprio il richiamo al patriottismo rende i film già usciti del trittico di Kim Han-min un grande successo di pubblico: l’imponente lavoro svolto, che ha potuto contare su un importante budget, dà luogo a momenti di azione con combattimenti a terra, scene dove si ordiscono piani e in cui le spie si adoperano per i loro scopi e riflessioni sull’onore e sull’amore per la terra natia. E ovviamente a imponenti scene di scontri navali.

La battaglia di Hansan è un lavoro complesso, coinvolgente, che gode di un ottimo ritmo che non stanca né annoia e offre splendidi effetti speciali. Ma c’è anche una certa ricercatezza e accuratezza, tanto che vengono inserite e rese quasi protagoniste le navi testuggine, non certo una invenzione del regista Kim Han-min.

La versione italiana curata da Blue Swan gode di un ottimo doppiaggio, lasciando che il dvd consenta allo spettatore di immergersi all’interno di una pellicola che diventerà rappresentativa del nuovo cinema coreano.

Titolo: La battaglia di Hansan

Distributore: Blue Swan Entertainment

Comments

comments