104 Views

Grande spettacolo al Rally di Salsomaggiore Terme che si è sviluppato su nove passaggi cronometrati, garantiti dalle prove speciali “Show Salsomaggiore”, Terme di Tabiano”, “Pellegrino Parmense” e “Varano De Melegari”, contesto che – nella precedente edizione – aveva visto Alessandro Bonafè interprete del confronto storico.

É un debutto da analizzare con soddisfazione, quello che ha interessato MM Motorsport ed Alessandro Bonafè, chiamato al primo utilizzo della Peugeot 208 Rally4. Il driver, habituè del panorama rallistico storico, ha concluso con ampia soddisfazione il Rally di Salsomaggiore Terme, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 5, affiancato sulla vettura “gommata Pirelli” da Michele Pontini. Una condotta crescente, quella del portacolori di MM Motorsport, performance che lo ha visto – chilometro dopo chilometro – apprendere gli automatismi della turbocompressa francese. Ad elevare il tasso tecnico della gara è stata l’alternanza delle condizioni meteo, con la pioggia caduta nella notte tra sabato e domenica. Un particolare che ha reso ancora più selettivo il confronto, caratterizzato da asfalto bagnato all’avvio del secondo giorno di gara, impreziosendo ulteriormente l’obiettivo arrivo a conclusione di nove prove speciali disputate, raggiunto in diciottesima posizione di classe Rally4. Un approccio, quello di Alessandro Bonafè con la vettura, condiviso con lo staff tecnico di MM Motorsport e volto esclusivamente all’aspetto didattico, elemento che ha assecondato le aspettative del driver.

Soddisfazione dal rally emiliano anche per Jolly Racing Team che si è congedata dal Rally di Salsomaggiore Terme condividendo con il proprio portacolori Brunero Guarducci la quarta posizione assoluta nel Rally di Salsomaggiore Storico, appuntamento valido per il TRZ Trofeo Rally di Zona. Al volante della BMW M3 E20 ed affiancato da Massimo Bazzani, il driver ha impostato una secondo metà di gara in modo aggressivo recuperando il gap accusato dai diretti avversari in conseguenza ad una scelta di gomme non idonea alle condizioni di fondo espressa dalle prime prove speciali.

Ad elevare il tasso tecnico della gara è stata l’incertezza meteorologica, elemento che ha caratterizzato l’avvio domenicale. Nove, i passaggi regolarmente effettuati nelle due giornate previste dal confronto, con Brunero Guarducci salito fino alla quarta posizione assoluta e sul terzo gradino del podio di quarto raggruppamento. Attualmente, l’alfiere di Jolly Racing Team si trova al secondo posto in campionato.

Un weekend soddisfacente anche per i copiloti portacolori in gara, a partire da Sandro Sanesi. L’esperto codriver, ha concluso il Rally di Salsomaggiore Terme Storico in seconda posizione assoluta, su Ford Sierra Cosworth. Nel confronto moderno, vittoria di classe A6 per Chiara Lombardi (Peugeot 106) e seconda posizione di classe R3 per Luca Guglielmetti (Renault Clio R3).

Comments

comments