pcci_giraudi_misanoWeekend più che soddisfacente a Misano per il team Antonelli Motorsport impegnato sia nella Porsche Carrera Cup Italia sia nel Campionato Italiano GT.

Per quanto riguarda il penultimo week-end stagionale della Porsche Carrera Cup Italia è andato in scena sul tracciato di Misano Adriatico, con due gare equilibrate che rendono ancora più incerto ed entusiasmante il gran finale previsto il 17-18 Ottobre al Mugello. La scuderia Antonelli Motorsport torna dalla prova disputatasi sul circuito romagnolo conservando la leadership sia nella classifica riservata ai team che in quella piloti, pur avendo dovuto fare i conti con un fine settimana tutt’altro che semplice.

Il dominatore del campionato, Riccardo Agostini, ha infatti collezionato sul circuito intitolato a Marco Simoncelli due quarti posti, che gli consentono di presentarsi all’appuntamento in terra toscana con un margine di 11 punti di vantaggio nei confronti del francese Come Ledogar, autore di un weekend nel quale ha conquistato un primo e un secondo posto. Agostini sarà chiamato a dover rintuzzare gli attacchi del rivale nella sfida finale, ma anche la pcci_podio_misanoscuderia bolognese dovrà cercare di respingere l’assalto del team Tsunami RT, ora staccato in classifica di sole sei lunghezze. Anche Gianluca Giraudi non ha vissuto un week-end facile a Misano: il pilota piemontese, sinora tra i grandi protagonisti del campionato, si è infatti dovuto accontentare di un nono e di un decimo posto nelle due manche, potendosi consolare comunque con il fatto di aver conservato la quarta posizione in classifica generale. Molto positivo l’esordio nella serie tricolore di Valentino Fornaroli: il pilota emiliano è stato brillante protagonista nella Michelin Cup, conquistando un buon quinto posto in Gara 1 e uno splendido piazzamento sul terzo gradino del podio nella prova svoltasi domenica mattina. Non è riuscito a centrare l’obiettivo della top ten, infine, il giapponese Takashi Kasai, il quale torna dalla trasferta romagnola con un 11° e un 12° posto assoluto.

La Porsche Carrera Cup Italia si prepara dunque ad affrontare la super-sfida del Mugello, con il team Antonelli Motorsport concentrato sull’obiettivo di raccogliere anche in questa annata un prestigioso doppio successo.

mantovani_misanoSempre lo scorso weekend, il team Antonelli Motorsport è tornato in pista per il sesto atto stagionale del Campionato Italiano Gran Turismo. Sul circuito di Misano Adriatico, la scuderia bolognese è scesa in pista con due vetture nella categoria GT Cup: la Lamborghini Huracan, affidata all’esperto Massimo Mantovani, e la Porsche 997 Cup, con al volante il rookie Matteo Desideri. Proprio quest’ultimo è stato assoluto protagonista del fine settimana, firmando una pole position e cogliendo uno splendido terzo posto in Gara 1 al proprio esordio nella difficile e competitiva serie tricolore.

Il week-end era iniziato nel migliore dei modi per la scuderia diretta da Marco Antonelli, grazie alla migliore prestazione cronometrica fatta registrare da Desideri nelle Qualifiche 1 in 1’38”236, che consentiva al romano di scattare al comando tra le vetture della categoria GT Cup.

Il giovane pilota della scuderia bolognese era autore di un ottimo start, ma nelle prime battute di gara era protagonista di un testacoda che gli costava la leadership della gara, pur non impedendogli di conquistare un meritato terzo posto sotto la bandiera a scacchi.

desideri_podio_misanoNella manche seguente Desideri, dopo essere scattato dalla seconda posizione, era purtroppo costretto al ritiro dopo 10 giri: un esito sfortunato che comunque non vanificava la bella prestazione messa in mostra dal giovane pilota romano, proveniente dall’esperienza nell’Italian F.4 Championship.

Per quanto riguarda Massimo Mantovani, invece, l’esperto pilota della scuderia bolognese (in un week-end non valido per la Coppa Huracan) si distingueva positivamente in GT Cup, cogliendo il quinto posto in Gara 1 ed il settimo nella seconda prova.

Un fine settimana quindi senza dubbio positivo per il team Antonelli Motorsport, il quale ora guarda già all’appuntamento finale in programma il 17-18 Ottobre al Mugello per chiudere nel migliore dei modi la propria annata nella serie tricolore.

Comments

comments