ferrando“Le sezioni dell’Emilia-Romagna del Partito Comunista dei Lavoratori (PCL) comunicano ai cari lavoratori della Titan di Crespellano, la piena solidarietà militante alla vostra lotta contro il licenziamento di massa e l’annunciata chiusura dello stabilimento. Come abbiamo detto all’assemblea organizzata con i delegati FIOM dell’Electrolux di Forlì, il PCL sarà al vostro fianco nella lotta contro  contro le delocalizzazioni che inseguono solo i profitti a danno della dignità dei lavoratori.
In questi giorni continueremo a pubblicare sui nostri canali gli aggiornamenti sulla vostra situazione. Nel nostro programma rivendichiamo l’esproprio e la nazionalizzazione sotto controllo dei lavoratori delle aziende che chiudono, licenziano e delocalizzano: per salvare i vostri posti di lavoro servono l’unità e il coordinamento fra di voi e con i lavoratori di tante altre fabbriche il cui posto di lavoro è a rischio, e serve la lotta contro le manovre senza scrupoli delle proprietà aziendali, senza l’illusione che il governo sia dalla vostra parte, pronto a trovare una soluzione ai vostri problemi: se non lottate voi stessi insieme agli operai che vi daranno solidarietà, nessuno lo farà al vostro posto.
È dunque necessaria la creazione di una cassa di resistenza, a copertura del salario perso negli scioperi e nelle occupazioni, e di un coordinamento di tutte le realtà del lavoro dipendente del territorio che vogliono battersi contro i padroni, nella prospettiva di un grande movimento che rovesci la situazione a vantaggio della maggioranza che vive del proprio lavoro”.

Comments

comments