15 Views

MICHELINI_CIOCCHETTO 2015Rudy Michelini ha terminato con l’ennesimo alloro la sua esaltante stagione agonistica 2015. Lo scorso fine settimana, al 24° Rally “Il Ciocchetto”, al Ciocco (Lucca), il portacolori della scuderia Movisport ha conquistato la quarta vittoria stagionale, prima in questa gara, chiudendo un ciclo stagionale di prestazioni formidabili.
Prestazioni che scandiscono un’annata di alto profilo per il driver lucchese, punteggiata dal doppio titolo nel Trofeo Rally Nazionali di IV zona e nell’Open Rally Toscano, passando per il terzo posto assoluto nella serie IRCup, primo della categoria R5, per concludere con le quattro vittorie assolute conquistate (“Abeti”, Lucca, Pistoia e “Ciocchetto”), oltre al secondo posto del Ciocco “Tricolore”.
Il successo di Michelini al “Ciocchetto” è stato anche da leggere con forte interesse tecnico, in quanto era al debutto con la Ford Fiesta R5, esemplare del team Bernini Rally, sulla quale è tornato a far coppia con Michele Perna, tenuto lontano dalle gare dallo scorso settembre per un incidente patito poco prima del Rally a Camaiore.

La gara è stata tanto interessante sotto il profilo tecnico quanto avvincente e spettacolare perché ricca di avvicendamenti al vertice della classifica. L’approccio di Michelini con la vettura “dell’ovale blu” è avvenuto il venerdì antecedente la manifestazione in un test privato, corso in condizioni di strada molto viscida che hanno fatto da contrapposizione alla due giorni di gara con meteo soleggiato ed asfalto in prevalenza asciutto con solo alcuni tratti umidi e sporchi.
All’avvio del sabato sera Michelini è riuscito subito ad avere una buona confidenza con vettura e tracciato riuscendo ad imporre il suo ritmo, quello che ha permesso di iniziare la gara in testa, vincendo anche il premio messo in palio per questa prima prova da Aci Lucca. Alla domenica, nel primo giro di prove, alcuni errori di guida sono costati secondi preziosi e la retrocessione al terzo posto. Tornato poi al comando durante la fase centrale della giornata, la successiva rottura del semiasse anteriore sinistro faceva perdere oltre venti secondi e nuovamente la leadership, scivolando seppur con poco distacco, al terzo posto. La fase finale della competizione, corsa tenendo un buon ritmo, ed il sempre miglior feeling con la vettura, hanno permesso a Rudy e Michele di riprendere la leadership, concludendo da vincitori la manifestazione rallistica natalizia per eccellenza.

“Meglio di così non potevamo finire una stagione che riteniamo di alto livello – commenta Rudy Michelini – La Ford Fiesta mi è piaciuta molto regalandomi grandi sensazioni di guida, pur se non perdona la minima distrazione. La gara è stata spettacolare ed avvincente e credo che il pubblico si sia divertito, con i continui cambiamenti al vertice della classifica, con il ritmo di gara tenuto alto da tutti i contendenti. Ringrazio il Team Bernini per il supporto che ci ha dato nel capire la vettura mettendoci a disposizione tutta la loro esperienza, grazie anche a Pirelli per la fornitura degli pneumatici a normativa FIA utilizzati per questo appuntamento e grazie anche all’amico Robert Kubica che ci ha seguiti per tutta la gara dandoci preziosi consigli. Adesso vacanze, con un pensiero concreto al 2016, che cercheremo di varare entro febbraio ”.

PANZANI-CIOCCHETTO 2015_FOTO BONAVENTURIMolto soddisfatto della gara toscana anche Luca Panzani che ha chiuso l’’anno con un altro risultato esaltante.
Per l’’occasione, il portacolori della Pistoia Corse, è tornato al volante della Renault Twingo R2 della Gima Autosport, finendo la competizione in quinta posizione assoluta, secondo tra le due ruote motrici, di nuovo affiancato da Sara Baldacci, ristabilitasi dall’intervento chirurgico subìto poco tempo da ad una spalla.
La gara del “Ciocchetto”, per Panzani, era quella che doveva dare il saluto alla vettura che lo ha lanciato nel contesto nazionale da due stagioni lo ha portato al bis di successi nel Trofeo monomarca a lei dedicato nel contesto del Campionato Italiano Rally (oltre al podio Junior  terzo – del 2014). La missione è stata portata a termine nel migliore dei modi, riuscendo ad entrare appunto nella top five assoluta davanti a vetture più potenti, con le quale ha costantemente duellato quasi ad armi pari. Sinonimo e conferma di un grande feeling arrivato al massimo possibile con la millesei transalpina, quindi salutata con una nuova performance cristallina.
Il commento di Luca Panzani al termine di una parentesi importante della sua carriera: “”Siamo arrivati a chiudere un periodo importante di carriera per me ed anche per Sara. Personalmente devo dire che la Twingo è stato il mio trampolino di lancio, una vettura formidabile, che per un giovane credo sia il massimo per poter aspirare a fare qualcosa di importante a costi contenuti e con prestazioni di alto livello, favorita dal fatto che Renault ha conferito molto interesse ad essa con il Trofeo. Il “Ciocchetto” è stato un punto di arrivo e non nascondo che a fine gara avevo il nodo alla gola ed anche Sara era molto emozionata, dovendo scendere definitivamente dalla “nostra vettura”. Contestualmente si è aperto un punto di avvio, da adesso si pensa alla Clio R3T, a lavorare con essa insieme alla mia grande squadra e con la regia della Pistoia Corse, per disputare un Campionato Italiano ai vertici di categoria””.
La nuova Renault Clio R3T di Gima Autosport, sarà dunque per Luca Panzani la nuova realtà, per il 2016, sempre insieme a Sara Baldacci. Dopo le festività natalizie verrà ripresa l’attività di test per arrivare pronti al meglio per il debutto tricolore, che come consuetudine sarà dal Rally del Ciocco a marzo.

2015_Ciocchetto_Martinelli-FerrariSoddisfazione anche per la coppia Stefano MartinelliKatia Ferrari che ha chiuso al meglio la stagione 2015.
Quinto assoluto quest’anno nel Trofeo Suzuki disputato nel contesto del Campionato Italiano, con la piccola Suzuki Swift R1 della Europea Servicedi classe R1, il pilota barghigiano, dentro le strade e stradine del comprensorio del Ciocco ha compiuto un’impresa esaltante, che oltre a vincere la classe di forza ha stabilito il sedicesimo posto assoluto nel bel mezzo di una sfida dove erano presenti vetture ben più performanti e potenti della sua.
Quella di Martinelli e Ferrari al “Ciocchetto”, è stata una delle migliori prestazioni di sempre in Italia di una Suzuki Swift riferita ad un piazzamento nella classifica assoluta di una gara di rally, sicuro stimolo per iniziare a pensare la stagione prossima. Stagione 2016 nella quale andrà a partecipare nuovamente al monomarca giapponese, dando continuità ad un programma di alto livello.     “Felici per le sensazioni avute con la macchina – commenta Martinelli – che hanno sortito una prestazione che riteniamo di alto profilo, senza mai andare oltre le classiche righe, peraltro senza lamentare alcun problema tecnico. Era presente alla gara anche Marco Soliani, il “boss” della squadra, che per tutta la gara ci ha seguiti con entusiasmo, ovviamente anche dandoci consigli utili per gestire al meglio la situazione. La gara è stata dunque un’ottima verifica con la Swift, che mi piace sempre di più e sono sicuro che per il 2016 potrà dare tante, ma tante soddisfazioni!”

Comments

comments