52 Views

“Ben 173 parlamentari Pdl, il fior fiore del fascismo italiano, si sono presi la briga di dire che loro mai e poi mai riconosceranno qualsivoglia diritto alle coppie omosessuali e faranno di tutto per impedirlo. A memoria d’uomo non si ricorda un cotale impegno ‘morale’ dei signori del partito del ‘bunga bunga’ disposti a coprire qualsiasi nefandezza del capo, ma giammai a riconoscere i diritti degli omosessuali.

Devono difendere la morale, che diamine!”. Lo afferma in una nota il responsabile diritti civili e associazionismo dell’Italia dei Valori, Franco Grillini.  “Peccato che in questa impresa dicano un sacco di inesattezze, per non dire sesquipedali stupidaggini: primo, non c’è bisogno di cambiare la Costituzione per introdurre in Italia i matrimoni anche per le persone dello stesso sesso, lo dicono due sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione, ma è sufficiente cambiare il codice civile con legge ordinaria. Secondo, non è vero che in Italia non c’è nessun partito favorevole all’estensione del matrimonio civile alle coppie gay, perché l’Idv ha appena presentato la proposta di legge relativa (Pdl 5338), a prima firma del presidente Antonio Di Pietro. Hanno detto sì al matrimonio gay anche Ferrero, i radicali, Grillo e tanti altri, vale a dire uno schieramento che va oltre il 30% nei sondaggi, per non parlare del 50% e oltre di italiani favorevoli. Terzo, non è vero che la nostra legislazione riconosce già i diritti dei conviventi perché non c’è alcuna norma per le eredità, per l’impresa comune, per l’assistenza sanitaria, per non dire le tutele in positivo e di valorizzazione delle coppie conviventi. La vera consolazione è che tra qualche mese la maggioranza di coloro che hanno firmato l’appello non sarà rieletta in Parlamento”.

Comments

comments