Le Fashion Week internazionali rappresentano da sempre un’ottima occasione di ricerca e di acquisto per i buyer e per i consumatori. In tutto il mondo, infatti, si è sempre più soliti assistere al fenomeno del “see now-buy now” durante le sfilate più importanti. Si tratta di un nuovo modo di concepire il mondo della moda che riguarda tutti i brand del settore della moda. Sfruttando questo trend l’agenzia creativa Rr Lab ha inaugurato durante la Design Week di Aprile 2019 il concept store 5WAY, dedicato all’integrazione tra i vari canali di vendita, ed alla promozione e vendita di una selezione di giovani designer internazionali assistendoli e dotandoli di validi strumenti per lo sviluppo dei loro brand.

5WAY.it è un nuovo modello di business nato dall’idea di Roberto Castelluzzo e Ruth Read, due imprenditori italo australiani che hanno avuto l’idea di dare il pieno controllo del marchio ai vari designer con la possibilità di poterlo presentare al pubblico scegliendo quali canali utilizzare.

Il progetto mira a creare una connessione diretta tra i designer indipendenti ed il pubblico dei trendsetter, che sorge in una delle principali vie dello shopping milanese, tra Via Torino e le Cinque Vie. Oltre 200 mq di superficie, 2 piani e 14 vetrine su strada dove il pubblico potrà scoprire capsule collection, limited edition e collaborazioni guidato da uno staff dotato di dispositivi mobili.

In questo modo è possibile misurare il comportamento del consumatore attraverso una shopping experience innovativa che coinvolge 50 brand provenienti da Australia, Asia, Europa, Sud America e Nord America. Tutti i brand selezionati devono rispettare i criteri di contemporaneità, innovazione e soprattutto sostenibilità. “La mia esperienza come fashion designer, dopo anni di studi tra l’Italia e l’Australia, mi ha mostrato la difficoltà per i giovani creativi indipendenti come me di entrare in contatto diretto con il grande pubblico, soprattutto durante eventi globali come le Fashion Week” racconta Ruth. “C’è un buco nel canale distributivo, in parte colmato dai social, ma sicuramente bisognoso di luoghi fisici di incontro tra i brand ed i propri consumatori dove costruire una esperienza di vendita diretta ed interattiva: è per riempire questo vuoto che nasce 5WAY”.

Tanti i nomi importanti del panorama internazionale che parteciperanno al nuovo concept store ci sono il promettente stilista newyorkese di moda etica Corban Harper, la giovane promessa danese Nicoline Hansen nota per le sue creazioni di latex in gomma naturale e la stilista australiana Chloe Mottau già famosa sulle passerelle di Sydney. Per l’Italia si segnala il marchio Alcoolique di Rocco Adriano Galluccio che interpreta in chiave moderna la tradizione sartoriale napoletana.

Al progetto partecipano anche importanti realtà riguardanti l’ecommerce di moda sostenibile come Aequem e l’innovativo collettivo berlinese AA Collected che raccoglie 13 designer locali. A completare la shopping experience ci sarà anche un pop-up bar in partnership con la craft beer italiana Vetra Birre e un’area dedicata al relax e ai massaggi shiatsu realizzata in collaborazione col team di Holis Factory.

Ad arricchire lo store gli arredi di mobili in cartone del marchio Sekkei, da sempre in prima linea nel campo della sostenibilità. Il concept store 5WAY offrirà al pubblico un luogo di intrattenimento, ricerca e scoperta aperto a tutti, all’insegna di quella contaminazione presa in prestito dal mondo dei social, ma tradotta in una esperienza di acquisto reale.

Comments

comments