50 Views

moscardelliSi è chiuso con un successo del Lecce per 2-0 l’incontro di domenica tra i salentini ed il Matera.

Dopo il rinvio per la pioggia di sabato sera, domenica pomeriggio (davanti a poco più di 2200 spettatori) i lupi sono scesi in campo con un inedito 4-3-3 e schierando sin dall’inizio i nuovo Di Chiara (in difesa) e Herrera (in attacco) per far fronte alle numerose assenze per infortuni e squalifiche.

Il primo tempo della gara di domenica sembrava promettere bene per i ragazzi di Pagliari, con una conclusione dopo pochi secondi del bomber Moscardelli, ma il Matera ha preso rapidamente le contromisure e va vicino al gol in un paio di occasioni. Ma al 29′ i giallorossi ha una nuova, grande chance, proprio con Herrera che solo davanti al portiere ospite si fa ipnotizzare mancando il vantaggio. Per una decina di minuti poi, grande sofferenza per i padroni di casa che devono ringraziare la scarsa mira degli ospiti (Diop e Faisca) e un miracolo di Caglioni (ancora su Diop al 37°) se sono rimasti ancora in partita. Pur non avendo disputato un gran primo tempo, il Lecce potrebbe chiuderlo in vantaggio ma i colpi di testa di Lepore prima e Moscardelli poi non causano problemi a Bifulco.

I primi minuti della ripresa vedono un Matera più pimpante, ma è Papini a suonare la carica ai suoi con un bolide dalla distanza (al 53°) che finisce alto, ma è l’avvisaglia del gol: un minuto dopo sponda di Lepore per il neoacquisto Herrera che piazza un piattone micidiale che trafigge Bifulco. Passano 3 minuti e questa volta Bifulco si fa trovare pronto sulla sassata dalla distanza di Moscardelli.
Pagliari teme il calo nel finale come a Barletta e per l’ultimo quarto d’ora si copre inserendo Diniz per Filipe Gomes spostando Mannini a centrocampo, ma al 78′ i padroni di case chiudono i conti: Herrera conquista un rigore (espulso Aiello autore del fallo) e Moscardelli si conferma infallibible dal dischetto realizzando  il 10° gol stagionale. La partita di fatto si chiude qui e regala 3 punti d’oro per i giallorossi che salgono al 4° posto riuscendo a mantenersi a soli 3 punti dalla terza piazza (che vuol dire play-off). Pagliari, come soprattutto ha mostrato il primo tempo, ha molto da lavorare, ma i salentini sono sulla strada giusta e per la promozione saranno pronti fino all’ultimo a dire la loro.

Il tabellino di Lecce-Matera:

Lecce: Caglioni, Mannini, Di Chiara, Vinetot, Abruzzese, Salvi, Papini, Filipe Gomes (25′ st Diniz), Lepore, Moscardelli, Herrera. A disp: Scuffia, Martinez, Donida, Beduschi, Bogliacino, Della Rocca. Allenatore: Pagliari
Matera: Bifulco, Bernardi (28′ st Letizia), Faisca, De Franco, D’Aiello, Coletti, Mazzaran (43 st Flores)i, Iannini, Diop (34′ st Di Noia), Madonia, Carretta. A disp: Russo, Pagliarini, Ferretti, Bustamante. Allenatore: Auteri

Comments

comments