30 Views
Giandomenico Basso-Lorenzo Granai, Skoda Fabia R5 #2, Movisport

Allungare in vetta alla classifica per Scuderie, cercare l’attacco al vertice della classifica assoluta piloti per Basso e Crugnola e trovare sempre più stimoli nel CIRA, il Campionato “Asfalto” a partire da Michelini, per proseguire con Scattolon e Pollara. Sono questi i target che ha Movisport per il terzo atto del Campionato Italiano Rally, La Targa Florio, la corsa automobilistica più antica al mondo, la cui 105^ edizione si avolgerà in provincia di Palermo questo fine settimana. Per quanto riguarda la classifica tricolore per i sodalizi, Movisport veleggia con 30 punti in testa, sei in più del diretto inseguitore, mentre per il ranking dei piloti, sia Giandomenico Basso/Lorenzo Granai (Skoda Fabia) che Andrea Crugnola/Pietro Ometto (Hyundai i20) hanno in obiettivo l’assalto deciso al podio. Adesso sono rispettivamente quarto e quinto nella generale, divisi da cinque punti, dopo due gare in cui la Dea bendata ha tradito i due equipaggi, indicati da tutti come i favoriti per il successo finale. Dunque, dopo due gare sfortunate, adesso è il momento del riscatto e non ci sarebbe cosa migliore che farlo proprio nelle difficili prove speciali siciliane, che dominarle è sempre un’emozione unica per qualsiasi pilota. Prestazioni di spessore si attendono anche da Rudy Michelini. Il pilota lucchese, affiancato da Michele Perna si trova ai vertici della classifica “asfalto”, in terza posizione, e conta di riscattare in pieno la sfortuna sofferta lo scorso anno alla gara siciliana e nel contempo di dare continuità alle prime due notevoli prestazioni stagionali. Per farlo, ha deciso di tornare alla guida della VolksWagen Polo R5 dopo aver saggiato a Sanremo la nuova Skoda Fabia Evo2. Per lui anche un occhio all’assoluta tricolore, dove è ben sesto assoluto. Giacomo Scattolon e Giovanni Bernacchini, con la Volkswagen Polo R5, cercheranno pure loro di andare decisi a zona punti dopo un avvio stagionale in cerca del miglior feeling con la vettura e certamente vorrà invertire la tendenza negativa  Marco Pollara con Mangiarotti alle note. Al Ciocco uscito di strada, mai entrato in sintonia con il percorso del “Sanremo”, il pilota siciliano cerca conforto quindi sulle strade “di casa” per girare decisamente pagina.

Alla gara tricolore Movisport aggiungerà anche la partecipazione di Luca Hoelbling e Federico Fiorini, su una Hyundai i20 R5 al Rally della Valpolicella, a san Pietro in Cariano (Verona), valido per la Coppa Rally di 3^ zona.

Saranno sempre i chilometri della Targa Florio, il teatro del confronto che chiamerà in causa MM Motorsport nella corsa al titolo Under 25 ambito da Thomas Paperini, pilota che potrà ancora contare sulle potenzialità della Skoda Fabia R5 Evo messa a disposizione e curata tecnicamente dalla struttura di Porcari. Un impegno, quello in programma nel fine settimana sulle strade siciliane e valido per il Campionato Italiano Rally Sparco, caratterizzato da dieci prove speciali per un totale di novantadue chilometri di agonismo. Ad affiancare il giovane driver pistoiese sarà ancora Simone Fruini, compartecipe di un percorso formativo al volante della vettura e condiviso fin dalle prime fasi con i tecnici del team. Un avvio di stagione, quello di Thomas Paperini, contraddistinto da una serie di “acuti” valsi il comando nel confronto giovanile ed un’interpretazione sempre più incisiva al volante della vettura a trazione integrale.

Per il portacolori della scuderia Art Motorsport 2.0, la partecipazione alla 105^ Targa Florio sarà occasione per rendersi parte integrante di una delle manifestazioni più celebri a livello internazionale. Un vero e proprio evento che ha richiamato sulle strade della provincia di Palermo un elevato numero di partecipanti, particolare in grado di esaltare l’aspetto qualitativo della gara.

La Targa Florio vedrà accesi i motori delle vetture protagoniste alle ore 15.30 di venerdì, con la partenza ad anticipare i passaggi sulle prove speciali “Sclafani-Bagni”, “Tribune”, “Targa” e “Scillato-Polizzi”, con arrivo previsto alle ore 20.55 del giorno seguente, sabato 8 maggio.

Per Thomas Paperini, la 105^ Targa Florio rappresenterà una valida opportunità per vedere confermate le buone sensazioni destate in occasione del Rally Il Ciocco – archiviato nella “top ten” – e del Rallye Sanremo, contesto che lo ha visto cementare la leadership nel confronto dedicato ai conduttori Under 25.

Anche Rudy Michelini affiderà le proprie ambizioni alla Targa Florio che lo vedrà tornare al volante della Volkswagen Polo R5 equipaggiata con pneumatici Michelin. Sul sedile della vettura che ne ha contraddistinto le ultime due stagioni sportive, messa a disposizione dal team PA Racing, il portacolori della scuderia Movisport cercherà conferme sui novantadue chilometri proposti dalle dieci prove speciali ”disegnate” nell’isola. L’occasione per dare continuità di risultati e confermarsi sul podio del Campionato Italiano Rally Asfalto, confronto che vede il driver lucchese in terza posizione.

Affiancato dal copilota Michele Perna, Rudy Michelini cercherà di migliorare uno score già soddisfacente che – con il Rally Il Ciocco ed il Rallye Sanremo alle spalle – lo vede in sesta posizione nella classifica assoluta conduttori, quella dedicata agli esponenti della massima serie tricolore. “Al di là della prova spettacolo, la gara ricalca le linee dell’edizione 2020 – il commento di Rudy Michelini – una parentesi sfortunata, quella dello scorso anno, dove un’uscita di strada accusata nelle fasi iniziali mi ha estromesso dal confronto. Ci presentiamo nuovamente con la Volkswagen Polo R5, vettura che godrà dei nuovi aggiornamenti ma che potrò provare soltanto in occasione dello shakedown. Un nuovo step evolutivo che ha interessato anche gli ammortizzatori, sono certo che questa novità ci agevolerà sulle prove speciali della Targa Florio, caratterizzate da bassa aderenza”.

Comments

comments