La tradizione italiana popolare è ricca di passatempi che sono stati tramandati fino ai giorni nostri. In particolar modo, i giochi di carte occupano una posizione assolutamente significativa in tal senso. Ancora oggi, dopo secoli, sono milioni gli italiani che si divertono a giocare a carte, magari in occasioni particolari: per esempio, chi non si è divertito almeno una volta a giocare durante le festività natalizie? Nel corso della vita ci sono giochi di carte con cui si entra in contatto per forza di cose. Ma ciò che forse non tutti sanno è che ci sono alcuni giochi di carte più amati e diffusi rispetto ad altri. Vediamo quali.

Giochi di carte più amati dagli italiani

Abbiamo deciso di citare in cinque giochi di carte più apprezzati e amati dagli italiani.

La Scopa

Forse quello più diffuso. Il celebre gioco è legato al territorio campano, anche se si è diffuso a macchia d’olio in tutto il Belpaese. Viene praticato con le classiche carte napoletane, con mazzo da 40: i valori sono attribuiti da 1 a 10. Per quanto riguarda il nome, questo deriva dal fatto che chi vince prende la maggior parte delle carte in gioco (almeno questo generalmente accade): quindi spazza via le carte, oppure le scopa via. Si può giocare sia in due che in tre o in quattro, ed una sua variante è lo Scopone scientifico.

Rubamazzo

Come non citare, poi, il Rubamazzo? Si tratta di un gioco così diffuso e amato che è stato anche proposto di recente nella sua versione digitale. Le sue regole sono così semplici da essere apprese facilmente anche da bambini. Il numero di giocatori varia da due a quattro, qualora si voglia giocare col mazzo di carte da 40. Viene stabilito tra i partecipanti chi debba distribuire le carte, mentre alcune vengono poste scoperte sul tavolo. Ogni turno vedrà i partecipanti giocare solo una carta, mentre il mazziere ne distribuisce una a testa. Generalmente il giocatore controlla se le carte che ha in mano sono uguali a quelle sul tavolo e le pone accanto lasciandole scoperte.

Il Sette e mezzo

Strettamente correlato al noto Blackjack, il Sette e Mezzo è un gioco molto divertente e tra i più giocati. Viene utilizzato un mazzo di 40 carte, le quali possono essere francesi o italiane, anche se generalmente vengono utilizzare le carte napoletane. Ogni seme avrà delle carte dal valore da 1 a 7, più le figure. Le figure valgono mezzo punto. L’obiettivo è quello di avvicinarsi il più possibile al 7 e mezzo, evitando di “sballare”.

Briscola

Altro gioco particolarmente diffuso è la Briscola. Anche in tal caso saranno necessarie 40 carte. Si gioca in due o in quattro a coppie, ma anche a tre togliendo il 2 di coppe o il 2 di fiori. Il gioco è molto divertente e si presta a dei veri e propri tornei.

Tressette

Infine, citiamo il tressette. Si tratta di un gioco di carte di origine romana che ormai in giro per il Paese vede diverse varianti.

Comments

comments