Questo l’intervento della presidente della Commissione Pace e Diritti Umani Susanna Agostini (PD) a Firenze:  “E’ stata approvata a maggioranza durante l’ultima seduta stagionale del consiglio comunale lo scorso luglio, dopo un animato dibattito, la delibera per la costituzione della consulta a contrasto dell’omofobia e per i diritti delle persone LGBT.

A settembre incontreremo tutte le associazioni che con noi hanno condiviso la stesura di un primo atto e contribuito alla costruzione di un percorso culturale rispettoso dei diritti di tutte le persone. Grazie al fattivo contributo del Presidente Giani e dei colleghi tutti, siamo arrivati alla stesura condivisa di un atto che aggiungerà un importante strumento di partecipazione alla costruzione della politica dell’uguaglianza e del rispetto dell’altro. Anche il dibattito nazionale su questo tema dimostra di riavviare un processo di approfondimento, quindi sono convinta che il laboratorio fiorentino sarà di grande importanza. L’appuntamento ora è a settembre, quando tutti i soggetti coinvolti saranno chiamati a dichiarare la disponibilità a voler essere protagonisti di questa nuova e importante consulta consiliare.
L’esigenza di creare la consulta l’abbiamo sentita ancor più forte dal 2010, dopo che si erano verificati molti gravi atti di violenza legati all’omofobia. Finalmente, oggi da Firenze parte un segnale forte, e da settembre si potrà passare dagli intenti ai fatti”.

Comments

comments