10 Views

paulosousa(di Salvatore Cipriano) Paulo Sousa, un po’ a sorpresa, nonostante l’importanza del match vista la classifica del proprio girone di Europa League, non rinuncia a fare un bel po’ di turnover, in quella che è a tutti gli effetti una partita da dentro o fuori.

Contro il Lech Poznan, il tecnico portoghese fa riposare Kalinic (già risparmiato in campionato contro il Frosinone) e Babacar, oltre a Badelj e Borja Valero, gioca Giuseppe Rossi (impiegato per la terza volta consecutiva e a caccia della giusta continuità) con Ilicic e Bernardeschi e Mati Fernandez, Sepe in porta al posto di Tatarusanu.

A centrocampo spazio a Mario Suarez e Vecino davanti alla difesa, cercando di proporre il solito calcio propositivo che ha contraddistinto la sua squadra fin da questo inizio di stagione.

Turnover motivato si dalla voglia di voler dare fiducia a tutta l’intera rosa ma anche dal pensiero della delicata sfida che domenica sera ci sarà in campionato contro la Fiorentina.

Mati Fernandez al 24’ spaventa Buric con un destro a giro carico di effetto, anche se il vantaggio arriva solo sul finale del primo tempo, grazie ad un calcio piazzato di Ilicic, dal limite dell’area, procurato da Giuseppe Rossi.

La partita di Rossi durerà circa un’oretta poi Paulo Sousa decide di sostituirlo con Kalinic.

Con i polacchi in avanti, alla disperata ricerca del pareggio, per la Fiorentina si aprono grandi spazi in contropiede e così è Ilicic a colpire all’83’, con un bel tocco sotto che supera Buric in uscita.

La Fiorentina chiude così la pratica e si riporta sotto in classifica, il Lech Poznan rimane sotto in classifica, a meno due punti e anche negli scontri diretti.

Nell’altro scontro del girone il Basilea ha battuto 2-0 il Belenenses, con un goal di Janko, nel recupero del primo tempo, al minuto 46 e con il raddoppio di Embolo al 64’.

Questo risultato con cui gli svizzeri vincono in Portogallo, permette loro di essere in vantaggio anche nel caso di arrivo a pari punti.

Grazie alla doppietta dello sloveno, quindi, l’Europa inizia a sorridere anche alla Fiorentina che si porta al secondo posto nel girone, vendicando, così, la sconfitta per 2-1 dell’andata al Franchi.

La Fiorentina ringrazia il Basilea che vince contro il Belenenses e torna prepotentemente in corsa per la qualificazione.

Troppa differenza tra le due compagini per non riuscire, stavolta, a tornare a casa con i 3 punti, grazie a due colpi di genio di Ilicic, pur non essendo la Fiorentina dal gioco bellissimo e spettacolare mostrato in campionato.

La classifica attuale del girone della Fiorentina vede il Basilea primo con 9 punti, la Fiorentina che agguanta il secondo posto con 6, e poi, a pari punti, Lech Poznan e Belenenses, entrambe a 4 punti.

Comments

comments