44 Views

La 34a edizione del contest Rock Targato Italia in programma il 21 settembre al Rock’n’Roll di Milano è stata vinta dall’artista marchigiano FERRETTI (nella foto primo dalla destra con il suo gruppo).

La serata, condotta da Alex Peroni, Beatrice e Irene, ha deliziato con tante emozioni e moltissime sorprese. Momenti speciali creati da Omar Pedrini, Lory Muratti, Nyva di RockerTV, Battista, Francesco Setta, Andreadieci/Indako, e le sorprese della performance musicali di validissimi musicisti in gara: Maladie Des If, Bluagata, Anadreba, Malfena, VolumiCriminali, Mad Wing hanno ravvivato il pubblico presente al Rock’n’Roll di Milano.

La giuria composta da: Paolo Pelizza – presidente giuria – (Scrittore e docente alla Scuola del Cinema di Milano); Roberto Bonfanti (scrittore e musicista -nella foto sotto-); Andrea Ettore Di Giovanni (musicista, regista teatrale); Donatella Lavizzari (giornalista); Mauro Paoluzzi (musicista, compositore e produttore musicale); Mimmo Paganelli (emerito direttore artistico EMI).  ha stabilito di assegnare il “Gran Premio Rock Targato Italia” a FERRETTI.

PREMIO SPECIALE dedicato a STEFANO RONZANI

Ferretti si aggiudica anche il Premio Speciale dedicato a Stefano Ronzani che, ogni anno, l’Ufficio Stampa Divinazione Milano mette in palio per ricordare la sensibilità e la personalità del giornalista musicale per 10 anni direttore artistico della rassegna. Il premio viene consegnato all’artista per la qualità dei testi e il valore dei contenuti sociali e culturali.

MATTIA FERRETTI, in arte semplicemente “Ferretti”, è un artista marchigiano che si colloca nel panorama rock/rap rock. Le sue opere si contraddistinguono per la scrittura e per una forte matrice recitativa, accompagnate sempre da una band, sia in studio che dal vivo. Nel 2023 Ferretti è tra i finalisti dell’Homeless Fest, tra i selezionati per le fasi regionali di Sanremo Rock e tra i 16 finalisti di Musicultura. Anche dal vivo ha ottenuto buoni successi suonando in apertura ai Little Pieces Of Marmelade e ai Finley.

 

Comments

comments