Bologna  si  prepara  a  Expo  Milano  2015.  Questa  mattina il sindaco di Bologna,  Virginio  Merola, ha firmato due importanti protocolli di intesa: uno  con  il  Comune  di  Milano,  l’altro con Expo 2015 Spa. L’obiettivo è definire  un programma di appuntamenti condiviso tra le due città, in vista dell’Esposizione Universale.

Con  il  documento sottoscritto dal sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, il capoluogo  lombardo  e  Bologna  si impegnano a collaborare per realizzare, grazie  a un palinsesto pluriennale di attività, una piattaforma di scambio economico,  politico e culturale operativa anche dopo il 2015. La vicinanza di  due  città  ricche  di  storia  ed  eccellenze  darà  vita a un sistema policentrico  di intelligenze, base per nuovi modelli di sviluppo, ispirati all’innovazione scientifica e tecnologica, alla creatività e alla ricerca.

Del  coordinamento  del  progetto  EXBO’,  percorso di iniziative integrate promosso  da  Comune  di  Bologna, Fondazione Alma Mater, CAAB e Fondazione Marino   Golinelli,   tratta   il  protocollo  siglato  da  Giuseppe  Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015 Spa, e dal sindaco Merola.

Scopo  del protocollo è integrare le attività e le iniziative realizzate da EXBO’ con  il  calendario  di  appuntamenti  e  di  eventi  di Expo 2015 e agevolare,  durante  i  sei  mesi della manifestazione, gli spostamenti dei visitatori  da  Bologna e dall’Emilia-Romagna verso Milano, e viceversa. Il Comune  di  Bologna  e le altre realtà coinvolte nel progetto promuoveranno eventi,   incontri   e   iniziative,  anche  nel  triennio  2013-2015,  per coinvolgere    le    istituzioni   e   i   cittadini   nello   sviluppo   e nell’approfondimento delle sfide e delle opportunità offerte da Expo Milano 2015, ampliando così l’offerta del territorio.

La  Tavola  Planetaria allestita oggi in Piazza Maggiore, che apre la tappa bolognese dell’Expo Tour, rappresenta il primo momento della collaborazione con  il  Comune di Bologna, in vista dell’Esposizione Universale di Milano. Occasione  di  incontro e di scambio tra le comunità straniere residenti in città,  la  Tavola  è  uno degli eventi simbolo con cui Expo Milano 2015 si presenta  all’Italia e al mondo. Sarà la struttura realizzata da Michele De Lucchi  a  spiegare  i  temi e le sfide di Expo Milano 2015 ai cittadini di Bologna e delle altre città in cui si fermerà l’Expo Tour.

“Da  oggi  il  legame  che unisce le città di Bologna e Milano è ancora più forte  –  dichiara  Virginio Merola, sindaco di Bologna – Nei prossimi mesi faremo  di tutto affinché i protocolli d’intesa che abbiamo firmato possano concretizzarsi.  La  nostra  città  darà  pieno  sostegno a Milano affinché l’Expo   sia   un   successo,   l’esposizione   universale  è  un’occasione straordinaria  per  il  nostro  Paese, una vetrina sul mondo che permetterà all’Italia  di  presentarsi  più  forte  e  con  rinnovata  credibilità nei confronti di visitatori e investitori esteri. Il nostro sistema logistico è dunque  pronto  a divenire porta d’accesso di Expo Milano 2015, un sostegno concreto  che  sono  convinto  porterà  ad un grande successo questo evento straordinario”.

“Da Bologna – ha spiegato Giuliano Pisapia, sindaco di Milano e Commissario straordinario  del  governo per Expo Milano 2015 – parte il viaggio di Expo Milano  2015 per il coinvolgimento delle città italiane e di tutto il Paese in  quello  che  sarà  il  primo  grande evento mondiale del dopo-crisi: un evento volano di sviluppo per Milano e per l’Italia tutta. L’alleanza delle due città darà vita a un progetto pilota che ispirerà la collaborazione con gli  altri enti locali e si propone come rapporto virtuoso anche dopo i sei mesi dell’Esposizione.   A  923  giorni  dall’appuntamento  è  una  sfida ambiziosa,  ma  irrinunciabile  per  il  successo di Expo 2015 e l’immagine dell’Italia nel mondo. L’Italia oggi ha bisogno di ripartire su basi nuove. Expo  può  essere  realmente un’occasione di un nuovo inizio. Attraverso la buona  politica  e  il  rispetto  della  legalità è un obiettivo possibile. Milano e Bologna da oggi lavorano insieme per contribuire a realizzarlo”.

“Expo Milano 2015 – ha dichiarato l’amministratore delegato Giuseppe Sala – continua  nel  suo viaggio tra le maggiori città italiane per far conoscere il  tema dell’Esposizione Universale a tutto il Paese. La Tavola Planetaria è  un  momento  importante  perché  riunisce  le  diverse culture del mondo attraverso  il  cibo.  Siamo  contenti  di iniziare da Bologna perché è una città che ha tra le sue peculiarità anche quella della buona cucina. Questo tour  vuole diventare il comune denominatore che avvicina le città italiane all’Esposizione Universale. Grazie a questo lavoro di sinergie riusciremo a portare  a  Milano  oltre  20  milioni  di visitatori. I protocolli firmati questa   mattina  operano  in  questa  direzione.  Siamo  convinti  che  la collaborazione  attiva  con  le istituzioni e le differenti realtà presenti sul territorio italiano sia la chiave di volta per il successo dell’Expo di Milano.  Un  successo  che costruiremo giorno dopo giorno, nei prossimi tre anni”.

Comments

comments