18 Views

Chiedere ai vertici della SIAE di assumere un provvedimento urgente che riduca nel limite massimo possibile i corrispettivi previsti per gli spettacoli musicali, teatrali, culturali di solidarietà verso i terremotati: è quanto chiede alla Giunta la risoluzione presentata da Giovanni Favia e Andrea Defranceschi, del gruppo Movimento 5 stelle.

I due consiglieri chiedono, inoltre, di intervenire con una progetto di Proposta di Legge alle Camere – ai sensi dell’art. 121 della Costituzione – per inserire nella legislazione sul diritto d’autore l’esonero dal pagamento dei diritti SIAE per le manifestazioni di beneficenza e solidarietà orientate a raccogliere fondi per le ricostruzioni successive alle calamità naturali.

Favia e Defranceschi affermano che sono numerose le segnalazioni pervenute da amministratori pubblici e da privati, in merito all’impossibilità di abbattere i costi legati alla regolarizzazione dei diritti SIAE per effettuare iniziative a scopo benefico. Aggiungono che la SIAE prevede una serie di agevolazioni per facilitare le attività di beneficenza, alle quali si può accedere sottoscrivendo appositi accordi, e pare che abbia già costituito un fondo finalizzato al riconoscimento di abbuoni, per sostenere gli eventi organizzati in tutta Italia per la raccolta di fondi pro terremotati.

Comments

comments