“Mentre la Francia da oggi riconosce i matrimoni tra omosessuali e anche in America altri due stati seguono la stessa strada, in Italia non si riesce nemmeno ad iniziare a discutere di una legge contro l’omofobia”. Lo afferma il senatore del PD, Ignazio Marino che aggiunge: “E’ assurdo che non si possa approvare una legge che sancisca delle pene aggravanti per chi commette una violenza con la motivazione della discriminazione sessuale.

Siamo al medioevo dei diritti per colpa di tabù che relegano il nostro paese agli ultimi posti di tutto il mondo occidentale sulle leggi che sanciscono l’uguaglianza delle persone. Davvero è ora di impegnarsi per superare questo gravissimo ritardo, per portare l’Italia in Europa e soprattutto per cancellare le odiose discriminazioni”.

Comments

comments