Lo sviluppo delle tecnologie, negli anni, hanno permesso un susseguirsi di novità ed evoluzioni su televisori e decoder.
Il decoder o ricevitore, è un dispositivo elettronico che consente la fruizione di canali e servizi. Il più conosciuto è il  decoder digitale terrestre, stabile nelle case degli italiani da molti anni. Esiste, però, un secondo tipo di decoder da poter utilizzare per guardare, registrare e scoprire molti programmi televisivi e funzionalità extra.

Il decoder satellitare permette di decodificare il segnale tramite una tecnologia digitale satellitare e tramite un’antenna parabolica che permette la ricezione del segnale satellitare. Quest’ultima è la caratteristica principale che differenzia un decoder satellitare da un digitale terrestre.

Esistono tanti e diverse tipologie di decoder digitali satellitari, che si differenziano per i diversi tipi di accesso ai canali:

  • decoder che offre l’accesso solo a canali con definizione standard;
  • decoder che offrono la visualizzazione dei canali a pagamento;
  • decoder con supporto ai canali della Pay TV in alta definizione a 720p
  • decoder con supporto ai canali della Pay TV a 1080p.

Tipologie di decoder satellitari

Esistono decoder satellitari analogici e digitali: la prima categoria permette di guardare i canali che vengono trasmessi tramite il segnale analogico, mentre i decoder satellitari digitali permettono di visualizzare i canali trasmessi in digitale che consentono di accedere a canali in alta definizione e sfruttare una vasta gamma di funzionalità.

Attualmente è possibile scegliere tv con decoder satellitare integrato che permettono, per l’appunto, di visualizzare tutti i canali digitali in alta definizione e usufruire dei tanti servizi per visualizzare i canali a pagamento.

Chi vuole acquistare un decoder satellitare digitale deve accertare la compatibilità del ricevitore con lo standard di trasmissione digitale (Digital Video Broadcasting) di prima e seconda generazione (DVB-S1 e DVB-S2), in modo da avere accesso a più canali.

Supporto ai canali cifrati

I ricevitori satellitari possono supportare la visione dei canali in chiaro o la visione dei canali cifrati, come quelli visibili dalle pay TV.
Per visualizzare i canali cifrati occorre scegliere un ricevitore satellitare dotato di uno slot per la lettura delle smart card o per il modulo Common Interface (CI o CI+). Ogni decoder è compatibile ad un preciso standard di canali cifrati, se si vuole acquistare un servizio pay tv si consiglia di accertarsi della compatibilità del decoder.

Connessione Wi-Fi

Esistono decoder satellitari con connessione alla rete Wi-Fi e ricevitori con connessione tramite il cavo Ethernet.
Per un decoder satellitare digitale la connessione internet è fondamentale: permette di accedere ai video on-demand, alle funzionalità interattive, video extra pubblicate sulle diverse applicazioni e tanto altro.

I decoder satellitari sono l’alternativa adatta per tutte le persone che abitano in zone non coperte dalla ricezione del decoder digitale terrestre. Chi sceglie di acquistare una televisione con il ricevitore satellitare integrato, sempre più diffusi nell’ultimo anno dalle grandi marche di elettronica, avrà il sintonizzatore DVB-S incorporato, che permette di guardare i canali satellitari liberi trasmessi dall’emittente, come:  i canali nazionali e stranieri free to air,  i canali Mediaset e Rai.

Comments

comments