190 Views

Fanno sognare, rimanere a bocca aperta dallo stupore, incantare con una giocata, un colpo di tacco o un tiro da quaranta metri. E fanno emozionare. Ci sono alcuni calciatori che più di tutti sembrano nati per fare questo mestiere, con una marcia in più rispetto a chiunque altro. Tecnicamente superiori, fisicamente forti e mentalmente dei leoni pronti ad azzannare qualsiasi campionato ed esperienza calcistica indipendentemente dal club e dalle pressioni dovute dagli obiettivi. Sono i calciatori più forti che in questo momento l’Europa può avere, che stanno scrivendo la storia dei campionati attuali come Erling Haaland, Harry Kane e Kylian Mbappé o come Jude Bellingham, fenomeno e trascinatore del Real Madrid di Ancelotti, sempre tra le squadre favorite per il successo in Champions League e sempre protagonista in Spagna, con le scommesse sulla Liga che lo considerano candidato numero uno alla vittoria davanti a Barcellona e Atletico Madrid.

Erling Haaland

Dovunque va crea scompiglio. E segna. Il campione norvegese ha solo 23 anni ma sono tre anni che trova una continuità di risultati e una forza mai visti prima. Forte fisicamente ma anche intelligente tatticamente sa sempre trovare la porta in ogni situazione. E i numeri lo dimostrano essendo anche il giocatore ad aver segnato di più in Europa nel 2023. A soli 19 anni nel Salisburgo riuscì a segnare 17 gol in 16 partite. Passato al Borussia Dortmund, in due anni, ha fatto 62 gol in 67 partite e ora che si trova nel Manchester City i dati dicono che in 47 presenze ha segnato 49 volte.

Kylian Mbappé

Forte, veloce, tecnico, rapido nei movimenti, preciso nel tiro. Kylian Mbappé è sicuramente uno dei talenti più puri degli ultimi anni. Classe 1998, a soli 25 anni è già diventato il miglior marcatore della storia del PSG con 227 gol segnati in 275 partite. Tutto sommato è ancora giovane e lui non ha voglia di fermarsi. Chissà se ancora con la maglia del Psg o affrontando una nuova avventura come ha paventato l’estate scorsa.

Harry Kane

Dopo dieci anni al Tottenham Harry Kane nel 2023 è passato al Bayern Monaco per dimostrare di sapersi confrontare con palcoscenici superiori. Kane è forse uno dei giocatori più completi per intelligenza in campo, giocando per gli altri ma finalizzando egli stesso. E i numeri parlano per lui avendo segnato in carriera 317 gol in 516 partite con le squadre di club e 62 gol in 89 presenze in Nazionale.

Victor Osimhen

Facciamo un salto in Italia perché non ci si può dimenticare del protagonista del terzo Scudetto del Napoli: Victor Osimhen. Tutti lo volevano in estate ma lui ha deciso di rimanere a Napoli. Sicuramente uno degli attaccanti più forti d’Europa e come al solito un cecchino sotto rete. L’anno scorso ha segnato 31 gol in 39 presenze, quest’anno, prima dell’infortunio, sei gol in 10 partite. E considerando l’arrivo di un nuovo allenatore che non ha esaltato le caratteristiche del Napoli e che per questo motivo è stato esonerato dopo 12 partite.

Robert Lewandowski

Giocatori come lui ne nascono davvero uno ogni vent’anni. Potente, implacabile sotto porta, forte, resistente, sa prendere posizione in area, ha un gran senso del gol e sa dove e come muoversi in campo. E a 35 anni non vuole smettere di stupire. Robert Lewandowski resta uno degli attaccanti top in Europa e nel mondo e per questo ha deciso anche di confrontarsi con l’esperienza spagnola del Barcellona per provare a vincere la Champions League dopo quella conquistata con il Bayern Monaco nel 2020.

Jude Bellingham

Non è un attaccante e questo a volte non fa molto rumore. Ma non si può non rimanere stupiti del talento di Jude Bellingham, centrocampista inglese classe 2003 della Liga spagnola, da più di un decennio uno dei campionati più seguiti al mondo grazie anche ai suoi ambassador. Forte fisicamente, veloce, rapido nei movimenti, con un bel piede e capace di tecnicismi da veterano. Sa recuperare il pallone così come impostare l’azione, ma anche inserirsi in area con i tempi giusti e arrivare al gol. Giocatore completissimo tanto che è il secondo acquisto più oneroso della storia del Real Madrid con quasi 130 milioni di euro spesi per strapparlo al Borussia.

Comments

comments