IMMAGINE COPERTINA(di Jessica Sabatelli) “Questi sono Charlie e Lilly, i due cagnolini che stavano davanti al cimitero di Floridia. Due cagnolini tranquilli e buoni… che un bastardo ha prima torturato e poi avvelenato! Avevamo richiesto per loro vaccino e microchip ed erano stati appena sverminati… ogni cittadino si prendeva cura di loro, molti portavano loro del cibo e altri semplicemente mostravano affetto con qualche carezza… Non hanno mai fatto del male a nessuno, poveri piccoli. Ma in che schifo di mondo viviamo? Ma non vi vergognate? […] Che cosa vi hanno fatto queste due creature di male? VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!”

Queste sono le amare e accorate parole pubblicate dall’Ente Fauna Siciliana – Sezione Randagismo Floridia – riguardo la crudele mattanza di due cuccioli di cane, avvenuta per mano di ignoti.

Pochi giorni fa, racconta l’Ente, i piccoli erano dapprima scomparsi dalla zona del cimitero dove risiedevano, per poi essere ritrovati in una zona lontana del Siracusano (Contrada Serra) privi di vita: l’efferatezza dell’uccisione era visibile sui loro corpicini.

13289077_10210164125726047_1054756124_n

Corpi gonfiati dai calci, dilaniati e mutilati dalle ripetute coltellate: l’immagine che ci resta è quella delle due creature che sembrano stringersi in un tenero, ultimo abbraccio.

Lo stesso atroce destino è purtroppo toccato alla loro mamma, una settimana prima del ritrovamento dei cuccioli.

La cagnetta è stata mutilata e privata degli occhi, per poi essere abbandonata non lontano da dove risiedevano i suoi piccoli.

Qui l’immagine: (non adatta a chi è facilmente impressionabile):

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10209761266216280&set=p.10209761266216280&type=3&theater

I cittadini di Floridia sono insorti contro l’orribile e disumano gesto, denunciando l’accaduto alle autorità siracusane e appellandosi al sindaco del comune, Orazio Scalorino, e a quello della provincia di Siracusa, Giancarlo Garozzo (oltre che a tutte le associazioni animaliste).

Entrambi i sindaci hanno dichiarato di essere pronti a fare il possibile per trovare l’ignoto assassino e per favorire un processo di sensibilizzazione verso gli animali, nella provincia.

Ma, per il momento, sembrano solo esserci cattive notizie poiché è stata anche negata l’autopsia dei corpicini dei tre cani, “troppo decomposti” al parere degli esperti.

NUMERO 3

Gli abitanti di Floridia non si fermano e imperterriti continuano a chiedere giustizia per l’orribile fine che queste creature hanno fatto, per mano di qualcuno che definire “umano” sembra un offesa a tutti noi sapiens sapiens.

L’unica indagine al momento possibile è attuabile attraverso un controllo di tutti i sistemi di telecamere vicine al luogo dove i cuccioli sono stati prelevati, prima dell’orribile morte. L’Ente dichiara che i cuccioli potrebbero essere stati uccisi tra domenica 22 e lunedì 23 Maggio, secondo una loro ricostruzione con l’aiuto di coloro che si prendevano cura dei piccoli.

Tutti coloro che hanno amato queste creature stanno facendo di tutto per diffondere nel paese la notizia di questo triste e terribile accaduto.

Chi ha commesso questo crudele, disumano e sadico atto rappresenta, senza dubbio alcuno, un pericolo per la società: Stiamo parlando di un vero e proprio assassino, che potrebbe potenzialmente fare lo stesso con una persona, prima o poi.

Non dimentichiamo che la tortura e l’uccisione cruenta di animali rappresenta il primitivo modus operandi di molti serial killer, e di certo di un potenziale pericolo per tutti noi.

Speriamo di cuore che queste vittime innocenti trovino una meritata giustizia e che colui che ha commesso questo disumano gesto paghi per quello che ha fatto.

Questo è il link di un video che mostra i cuccioli ancora in vita:

https://www.facebook.com/samantha.raimondo22/posts/10201834292054377?pnref=story

 

Comments

comments