La facilità e l’immediatezza nella consultazione del web in fatto di acquisti ne ha consacrato il successo, soprattutto negli ultimi anni. Anche il settore auto è stato coinvolto da questa rivoluzione, in particolare per quanto riguarda l’acquisto di pneumatici per la propria quattro ruote. Che si tratti della macchina di famiglia, con la quale fare viaggi e spostamenti in città, oppure del mezzo di trasporto che si utilizza come ausilio per svolgere le attività quotidiane di lavoro, è ormai chiaro che c’è stato un boom nelle vendite online delle gomme. Una possibilità che ha fatto registrare un gradimento trasversale da parte degli utenti, nell’ambito dell’e-commerce. Online fioriscono le vetrine come Gommeplanet, semplici da sfogliare, con tanti modelli e svariate tipologie di gomme, adatte a intercettare diverse necessità. L’acquisto sul web è veloce e intuitivo inoltre risulta conveniente poiché consente spesso di risparmiare, senza rinunciare alla qualità. Occorre però tenere presenti alcune indicazioni per non sbagliare: si devono conoscere gli elementi caratterizzanti nello specifico gli pneumatici per la propria vettura. Innanzitutto sarà utile consultare il manuale di istruzioni in dotazione alla macchina: è qui che si trovano le misure delle gomme. Sarà decisivo acquistare degli pneumatici che abbiano un uguale diametro rispetto ai cerchi al momento montati (a meno che non si vogliano sostituire). Attenzione poi al codice di velocità: in caso di errore, scegliendo gomme con un codice di velocità non adatto per quella certa automobile, si potrebbe violare il codice della strada (oltre a correre dei rischi alla guida). In caso poi di acquisto di due soli pneumatici, si dovrà prestare particolare attenzione a sceglierli di uguale modello e misura, con un identico codice di velocità e pari indice di carico.

La stagionalità e l’assistenza post-vendita

Abbiamo parlato dell’indice di carico della gomma (ovvero la portata massima, con la giusta pressione di gonfiaggio) e di codice di velocità (si possono acquistare gomme con codice pari o superiore a quello indicato). Ma è bene precisare che, oltre naturalmente alle misure, bisogna valutare con attenzione pure il fattore della stagionalità. Ricordando che dal 15 novembre fino al 15 aprile vige l’obbligo di dotazioni invernali a bordo: chi vive in regioni e zone del Paese sottoposte a inverni particolarmente freddi e rigidi ne avrà bisogno più di altri, non solo per viaggiare ma anche negli spostamenti di tutti i giorni. Per coloro che si trovano invece in zone più temperate e con un clima meno ‘ostile’ si potrebbe valutare l’opzione delle gomme quattro stagioni. Queste ultime sono infatti un ibrido tra estive e invernali: uniscono nello stesso modello le caratteristiche di entrambi. E’ chiaro che sulla Rete la trasparenza rappresenta sempre un valore aggiunto ed è imprescindibile: un elemento che favorisce e semplifica gli acquisti degli utenti. Le piattaforme e le vetrine online offrono specifiche finestre di approfondimento per un confronto ad hoc tra prodotti e per scongiurare errori nella scelta. Inoltre, sul web risulta decisivo per orientare il gradimento anche un altro servizio: l’assistenza post-vendita. Che può consistere per esempio nelle convenzioni con certe officine per il montaggio, con tanto di spedizione direttamente al gommista degli pneumatici acquistati.

 

Comments

comments