Siamo in pieno inverno e quando arriva questo periodo dell’anno i collant diventano i protagonisti indiscussi di tutta una serie di outfit. Si declinano in diversi modelli, dalla tinta unita alla fantasia senza tralasciare i ricami che stanno conquistando l’attenzione di sempre più donne.

Però, quando si ha qualche chilo in più e, quindi, si rientra nelle plus size, talvolta risulta difficile trovare il paio di calze perfetto. Non bisogna preoccuparsi, in commercio esistono i collant curvy, il paio pensato appositamente per tutte le donne formose, per restituire loro ogni tipo di comfort.

Collant curvy, come sceglierli

Ancor prima di scegliere la fantasia adatta alla propria personalità e al proprio estro, bisognerà scegliere il modello giusto sulla base delle proprie esigenze. Come molte tra noi sapranno, esistono varie forme e diverse tipologie di collant:

  • a vita alta;
  • a vita bassa;
  • con o senza guaina contenitiva, ecc.

Per quanto riguarda i collant curvy, è bene scegliere quelli a vita alta per avvolgere al meglio tutta la zona dell’addome. Quelli proposti all’interno del catalogo sono pensati per abbracciare al meglio le taglie forti affinché la donna possa ottenere l’effetto desiderato, senza tralasciare la silhouette che sarà modellata e slanciata.

Prima dell’acquisto è bene valutare attentamente alcuni aspetti:

  • la taglia giusta;
  • opacità dei collant;
  • qualità dei filati;
  • il colore

La taglia giusta

Prima di ogni cosa, quando si acquista un indumento, bisogna valutare la taglia perché comprare un paio di calze di una taglia più piccola potrebbe compromettere la vestibilità e creare inestetismi evidenti.

Immaginiamo di dover indossare i collant per un’intera giornata, ad esempio sul posto di lavoro, sarebbe una tortura portare indosso un paio che va stretto, non solo dal punto di vista della salute ma anche estetico. La calza potrebbe stropicciarsi o creare pieghe sgradevoli.

Opacità dei collant

Per capire di cosa si tratta quando parliamo di opacità, dobbiamo parlare dei denari. Con quest’ultimo termine ci riferiamo a una unità di misura che permette di valutare il numero di grammi in relazione a una lunghezza di 9mila metri.

È un’informazione molto utile che ci consente di comprendere lo spessore dei collant e, appunto, il grado di opacità. Quindi, più basso è il denaro, più sottile e trasparente sarà la calza; invece, più alto sarà il denaro e più spesso e coprente sarà il collant.

Qualità dei filati

I modelli proposti nel catalogo sono il frutto della migliore tradizione Made in Italy e quando un prodotto presenta la coccarda del “fatto in Italia” è sinonimo soltanto di ottima qualità. Infatti, la lavorazione è progettata nel nome di una forte tradizione artigianale e secondo costruzioni tecniche ad hoc.

Il colore

Dai collant neri a quelli che seguono le tendenze più moderne, c’è il modello perfetto per qualsiasi donna curvy. In base all’occasione o al proprio gusto personale si dovrà scegliere la calza giusta. Per una cena di lavoro, che richiede formalità, la classica colorazione nera è più consona per mantenere un certo rigore senza rinunciare alla classe.

Per delle occasioni in cui la donna desidera essere provocante, si potrebbe valutare la colorazione chiara con pois. Insomma, i colori abbondano per i modelli curvy, l’importante è tenere bene a mente i fattori appena elencati per fare una scelta rispettando comfort, vestibilità ed eleganza.

Comments

comments