36 Views

Se pensiamo ad una vacanza estiva, ci viene subito in mente la Sardegna, una delle mete più ambite per l’estate, oppure la Corsica, la vicinissima isola dei cugini Francesi. Organizzare una vacanza low cost scegliendo le giuste mete è più facile di ciò che si pensi.

E proprio a proposito delle mete accessibili a tutti i budget da non perdere nelle due isole, a seguire ve ne proporremo alcune, ma prima bisognerà pensare a come arrivare. Sostanzialmente, i modi sono due: in aereo o in traghetto. La seconda soluzione permette anche di poter utilizzare il proprio mezzo di trasporto così da poter risparmiare sugli spostamenti, magari passando per la Corsica come prima tappa e facendo delle tue ferie un viaggio on the road! Guarda l’elenco dei traghetti per la Corsica dal porto di Genova e scegli come iniziare il tuo viaggio.

Corsica low cost

Quasi nessun campeggio accetta prenotazioni, per cui munitevi di un elenco delle tappe in cui vorreste fermarvi se decidete di alloggiare in un campeggio Corso. Vi consigliamo di scegliere sempre campeggi con almeno 3 stelle: la differenza di prezzo con quelli a 1 o 2 stelle è davvero ridotta ma i servizi sono sicuramente migliori.

La zona di Bonifacio ha uno dei panorami litorali più spettacolari del mondo, ma state attenti alle zone “rosse”. Ad agosto la zona di Porto Vecchio è solitamente molto trafficata, c’è comunque una specie di circonvallazione che permette di evitare di passare per il centro della città ed evitare il congestionamento del traffico. Prima di Porto Vecchio dovreste fare una sosta nelle spiagge di Conca Tarco con sabbia chiara e acqua cristallina e solitamente non troppo affollate.

Oltre alle coste, potete anche passare dal meraviglioso Parco Naturale, passando per la strada che vi porterà ad Ajaccio, dove potreste decidere di terminare il vostro soggiorno Corso e andare in Sardegna con un traghetto.

Sardegna low cost

Marina di Gonnesa, in provincia di Carbonia-Iglesias è una zona molto vicina alle spiagge più famose della Sardegna, ma permette di soggiornare a prezzi contenuti. Qui vi sono ben 4 chilometri di spiaggia bagnata dall’acqua cristallina, ed inoltre è facile raggiungere altre località marittime senza spendere un patrimonio.

Un’altra soluzione per avere la Sardegna in mano low cost è Fluminimaggiore, sempre in provincia di Carbonia-Iglesias. Questa è la scelta migliore per chi intende dedicarsi ad una vacanza ti stampo culturale e storico in quanto la zona ospita un museo, costruito nel 1750 intorno ad un antico mulino azionato dal Riu Mannu, dedicato alle tradizioni popolari sarde.

Sempre rimanendo nei dintorni di Carbonia-Iglesias, ci si può dirigere verso Portoscuso, un punto di attracco per chi va o viene dall’Isola di San Pietro. Con questa soluzione si può trovare la giusta via di mezzo tra esplorazione e divertimento.

L’Isola di San Pietro, seppur poco nota e pertanto poco frequentata, offre ai suoi avventori un mare di cristallo e scogliere che nascondono alla vista anfratti e calette.

Portoscuso offre invece una gran varietà in fatto di siti storici ed archeologici, in particolare le tombe dei Fenici. Una perfetta armonia tra storia e voglia di mare.

Se siete amanti delle grotte, allora dovreste recarvi presso la Grotta di San Giovanni che si trova a poca distanza da Domusnovas. La grotta in questione è di origine naturale e, in passato, veniva utilizzata come cappella dedicata al Santo. Oggi è raggiungibile tramite un sentiero facilmente praticabile che ti accompagnerà nella scoperta delle bellezze naturali che la Sardegna custodisce.

Nel primo tratto del percorso troverai, ad esempio, delle grandissime vasche bianche create dalle stalagmiti, mentre, alla fine del percorso, si aprirà davanti ai tuoi occhi la Valle di Oridda dove torreggiano querce e lecci.

La Sardegna offre, soprattutto a chi preferisce un viaggio fuori dagli schemi turistici, tante altre meraviglie: storia, archeologia e una natura che lascia a bocca aperta.

Comments

comments